Juve, chi resta e chi parte: ecco le idee di Pirlo per la squadra del futuro

© foto www.imagephotoagency.it

La Juve che ha in mente Andrea Pirlo: da chi riparte la squadra del futuro tra conferme e cessioni per la prossima stagione

La Gazzetta dello Sport ha donato uno spazio a quella che sarà la nuova Juve di Andrea Pirlo analizzando, tra conferme e cessioni, la rosa a disposizione del Maestro. Si parte da tre certezze, che hanno accompagnato l’intero ciclo bianconero: Buffon, Chiellini e Bonucci.

I tre senatori daranno una grossa mano a Pirlo all’interno dello spogliatoio. Conferme in porta anche per Szczesny nel ruolo di numero uno e per Pinsoglio, terzo portiere. In difesa De Ligt e Demiral hanno gettato le basi per quella che sarà la retroguardia del futuro, con l’esperimento Cuadrado terzino che probabilmente verrà riproposto. 

Dybala o Cristiano Ronaldo? Nel caso, si è già deciso di buttare giù dalla torre Dybala e non Cristiano. La scelta è frutto di motivazioni empiriche: l’argentino assicurerebbe una ricchissima plusvalenza e finanzierebbe nuovi acquisti, mentre CR7 è considerato ancora un immenso attrattore commerciale. Per Paulo servirebbe comunque un assegno da 100 milioni.

Quindi chi lascerà la Continassa? Federico Bernardeschi e Douglas Costa, verrebbero volentieri inseriti in qualche scambio interessante. Troppo fragile il brasiliano, troppo altalenante l’azzurro (il suo no al Napoli ha finora condizionato l’arrivo di Milik). Anche Luca Pellegrini e Cristian Romero, di ritorno dai prestiti a Cagliari e Genoa, possono trasformarsi in preziose pedine da muovere. Sarà poi un’estate calda anche sugli esterni: né Alex Sandro, né Danilo, né Mattia De Sciglio (già vicino al Barça in passato) sono sicuri di rimanere dopo questa deludente stagione. Pure Rabiot-Ramsey non hanno avvicinato le attese e, se qualcuno chiedesse di loro, la Juve si siederebbe volentieri al tavolo. Vale anche per Daniele Rugani, unico cedibile tra i centrali de l’ultima rosa.