Juventus-Genoa 2-0: pagelle e tabellino

Juventus-Genoa 2-0: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Genoa, ottavi di finale Coppa Italia 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Juventus ha battuto con il punteggio di 2-0 il Genoa negli ottavi di finale di Coppa Italia e si è conquistata i quarti di finale, in programma il 3 gennaio, contro il Torino. Vittoria tutto sommato agevole per i bianconeri che non hanno faticato più del dovuto a piegare la resistenza del Grifone. Dybala è tornato al gol e questa, oltre alla vittoria, è la notizia migliore per Allegri e i suoi. Settimo clean sheet consecutivo per la Juve che mantiene la porta inviolata anche in Coppa Italia. Non sono state però tutte rose e fiori per i bianconeri che ad inizio ripresa hanno abbassato la tensione e hanno concesso campo al Genoa che ha sfiorato il gol in due occasioni. Positiva la prova delle ‘riserve’, con Douglas Costa e Bernardeschi che hanno convinto. Buone anche le prove di Bentancur e Marchisio. Delude invece Sturaro. Il Genoa aveva la testa allo scontro salvezza con il Benevento ma ha provato a fare la sua gara, provando a far male alla Vecchia Signora nel secondo tempo ma in questo periodo far gol alla Juve è un’impresa. Da segnalare l’ingresso in campo di Pepito Rossi, all’esordio con la maglia del Grifone, tornato in campo a 8 mesi dall’ultima volta.

Juventus-Genoa 2-0: tabellino

MARCATORI: 42′ pt Dybala, 31′ st Higuain (J)

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny 6; Lichtsteiner 6 (28′ st Chiellini S.v.), Rugani 6, Barzagli 6, Asamoah 6; Bentancur 6, Marchisio 6,5, Sturaro 5,5; Bernardeschi 6,5 (41′ st Matuidi S.v.), Dybala 7, Douglas Costa 6,5 (16′ st Higuain 6,5). A disposizione: Pinsoglio, Loria, Benatia, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Pjaca. Allenatore: Massimiliano Allegri

GENOA (3-5-2): Lamanna 6,5; Biraschi 5,5, Rossettini 6, Gentiletti 5,5; Lazovic 5,5 (16′ st Ricci 5), Cofie 6, Brlek 6, Omeonga 6, Laxalt 5,5; Galabinov 6,5 (32′ st G. Rossi S.v.), Centurion 5 (27′ st Pellegri 5,5). A disposizione: Zima, Landre, Rodriguez, Palladino, Salcedo. Allenatore: Davide Ballardini

ARBITRO: Fabio Maresca della sezione di Napoli

NOTE: AMMONITI: Bentancur, Lichtsteiner (J); Gentiletti, Pellegri, Ricci (G)

JUVENTUS – IL MIGLIORE

DYBALA 7 – La Joya non è ancora quello di inizio stagione ma quest’oggi ha dimostrato di non essere quello dell’ultimo mese. Non trovava il gol dal 19 novembre, contro la Samp, e oggi si è sbloccato con un bel mancino dal limite. Suo l’assist per il gol del 2-0 firmato Higuain.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

STURARO 5,5  Il centrocampista ex Genoa prova a buttarsi in area alla ricerca del gol ma nel secondo tempo spreca una buona occasione preferendo il passaggio alla conclusione. Ci mette il cuore ma non basta.

GENOA – IL MIGLIORE

GALABINOV 6,5 – A differenza del suo compagno di reparto, l’ex Avellino si mette in mostra e si dà da fare. Si sbatte, crea due pericoli, gli unici, alla porta difesa da Szczesny, e prova a ripetere lo scherzetto che gli era riuscito in campionato. Buona prova del bulgaro.

GENOA – IL PEGGIORE

CENTUORION 5 – Era l’uomo più atteso nella fila dei rossoblù ma spreca l’occasione che gli è stata concessa da Ballardini. La gara non era semplice ma lui fa tutto per complicarsi la vita. Poco vivo e poco nel vivo del gioco

JUVENTUS-GENOA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Juventus-Genoa: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juventus ha abbassato ritmi e attenzione ad inizio ripresa e ha rischiato grosso, concedendo due grosse occasioni a Galabinov. Allegri ha richiamato i suoi e ha inserito Higuain: il Pipita è entrato subito nel match trovando il gol che ha chiuso definitivamente la gara.

45’+5 – Triplice fischio finale: Juve-Genoa 2-0.

45’+3 – Dybala steso al limite dell’area da Gentiletti: calcio di punizione invitante per la Juve. Il numero 10 calcia ma trova la barriera.

45’+1 – Ammonito Ricci per un intervento in ritardo su Asamoah.

45′ – Saranno 5 i minuti di recupero.

44′ – Conclusione di Higuain dall’interno dell’area, ottima parata in due tempi di Lamanna.

41′ – Terzo cambio anche nelle fila bianconere: dentro Matuidi per Bernardeschi.

37′ – Calcio di rigore per il Genoa: intervento di Asamoah su Pellegri. Maresca va a rivedere l’episodio al VAR: niente calcio di rigore per il Genoa.

36′ – Tiro di Pepito Rossi dalla distanza, palla alta.

32′ – Terzo e ultimo cambio per il Genoa: dentro Pepito Rossi, esordio per lui, fuori Galabinov.

31′ – Raddoppio della Juventus: Higuain controlla palla al limite dell’area, servito da Dybala, passa in mezzo a due avversari e con il destro fulmina Lamanna.

28′ – Secondo cambio nella Juventus: dentro Chiellini e fuori Lichtsteiner.

27′ – Pellegri già ammonito, a pochi secondi dal suo ingresso in campo: manata a Sturaro.

27′ – Ballardini gioca la carta Pellegri: il bomber classe 2001 entra in campo al posto dell’impalpabile Centurion.

26′ – Riprende il gioco. Bentancur torna in campo dopo le cure dei medici.

25′ – Gioco fermo per un intervento di Rossettini su Bentancur. I bianconeri vorrebbero il giallo, Maresca non ammonisce il difensore del Genoa.

20′ – Invenzione di Bernardeschi per Sturaro che invece di calciare prova l’assist sul secondo palo ma la difesa del Genoa allontana.

19′ – Grande occasione per il Genoa: Galabinov calcia da fuori con il mancino e per poco non beffa Szczesny.

16′ – Un cambio per parte: Allegri richiama Douglas Costa e manda in campo Higuain; Ballardini risponde con Ricci al posto di Lazovic.

15′ – Genoa pericoloso: mancino potente di Galabinov, Szczesny con la punta delle dita alza in angolo.

14′ – Douglas Costa tira dal limite ma scivola al momento della conclusione e Lamanna può parare agevolmente.

9′ – Omeonga ci prova da posizione defilata ma la conclusione non mette paura a Szczesny.

8′ – Conclusione da fuori di Bentancur, palla fuori ma non di molto.

7′ – Clamoroso errore di Barzagli che regala il pallone a Centurion all’interno dell’area di rigore con un passaggio sbagliato ma l’argentino non approfitta e controlla male mettendo il pallone sul fondo.

5′ – Cross al centro di Douglas Costa, girata mancina di Rugani ma il centrale non trova lo specchio.

1′ – E’ iniziato il secondo tempo. Si riparte con gli stessi 22 che hanno chiuso il primo tempo.

SINTESI PRIMO TEMPO – Partita a ritmi non elevati ma con giocate importanti e di qualità, soprattutto da parte del tridente offensivo bianconero Douglas Costa, Bernardeschi e Dybala. I bianconeri non hanno trovato molti varchi ma hanno creato due-tre situazioni pericolose dalle corsie esterne. Proprio dalla destra è nata l’azione che ha portato al gol Paulo Dybala, tornato alla rete dopo un mese (non segnava dall’19 novembre contro l’altra genovese, la Sampdoria).

45′ – Fine primo tempo: Juve-Genoa 1-0. Decide Dybala.

45′ – Tiro di Marchisio, deviazione ravvicinata ma sbilenca di Sturaro, Lamanna blocca sicuro.

42′ – Vantaggio della Juventus: si è sbloccato Paulo Dybala! L’argentino con la suola controlla e si gira, punta la porta e calcia sul secondo palo battendo l’incolpevole Lamanna. Dopo il gol la Joya è andato ad abbracciare Matuidi e Benatia.

41′ – Calcio di punizione di Bernardeschi, Lamanna vola e alza in angolo. Nulla di fatto dal corner seguente.

39′ – Cross rasoterra di Douglas Costa per Dybala che si libera bene e calcia ma la Joya colpisce male e manda a lato, sprecando un’ottima chance.

36′ – Ammonito Gentiletti per un fallo su Dybala. Calcio di punizione per la Juventus. Douglas Costa va alla battuta ma manda alto.

34′ – Marchisio controlla, si gira e tira all’interno dell’area di rigore ma spara alto sprecando una buona occasione.

30′ – Douglas Costa al centro per Bernardeschi che controlla e calcia da posizione defilata trovando l’esterno della rete.

30′ – Lazovic in profondità per Centurion ma Szczesny legge il pericolo e anticipa l’ex Boca.

29′ – Lichtsteiner e Rugani perdono palla nella metà campo bianconera ma il Genoa, per due volte, non ne approfitta.

24′ – Che contropiede della Juventus: Bentancur recupera palla in area e serve Bernardeschi che arriva il limite dell’area e serve Douglas Costa che controlla e tira ma Lamanna si supera deviando in angolo. Nulla di fatto dalla bandierina.

24′ – Il Genoa lascia poco spazio al centro e la Juve prova a sfondare sulle corsie esterne sinora però senza grossi risultati.

18′ – Ammonito Bentancur per un fallo su Centurion. Poi ammonito anche Lichtsteiner per proteste.

16′ – Numero di Dybala che si libera di due avversari in un fazzoletto e calcia in porta ma la conclusione viene ribattuta.

14′ – Bello scambio tra Galabinov e Centurion con la conclusione dell’ex Avellino che non inquadra la porta.

11′ – Tiro-cross di Bernardeschi ma Marchisio e Sturaro non arrivano sul tentativo dell’ex viola.

9′ – Calcio di punizione da posizione interessante per la Juve: fallo di Omeonga su Bernardeschi. Calcia Dybala ma la barriera respinge.

8′ – Sponda di Bentancur al centro ma Dybala non accompagna l’azione e la difesa del Genoa allontana.

4′ – Fasi di studio della partita. La Juve controlla il gioco, il Genoa si difende con ordine.

1′ – Fischio d’inizio dell’arbitro Maresca: è iniziato l’ottavo di finale di Coppa Italia tra Juventus e Genoa.

Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. Tra poco il fischio d’inizio di Juve-Genoa.

Diretta live dalle ore 20.45

Juventus-Genoa: formazioni ufficiali

Ottavi di finale di Coppa Italia all’Allianz Stadium di Torino tra Juventus e Genoa. Buffon, Howedes, De Sciglio, Cuadrado e Mandzukic non sono stati convocati da Massimiliano Allegri per l’occasione e solo il colombiano ha delle chances di rientrare in gruppo in vista della gara con la Roma. Nel Genoa da segnalare la prima convocazione di Giuseppe Rossi, tesserato ieri e a disposizione di Ballardini. Non convocati Perin, Izzo, SpolliRigoni, Lapadula, Bertolacci, Rosi, Migliore, VelosoZukanovic, Pandev Taarabt. A breve tutte le novità e gli aggiornamenti con la diretta live di Juventus-Genoa.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Barzagli, Asamoah; Bentancur, Marchisio, Sturaro; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa. A disposizione: Pinsoglio, Loria, Chiellini, Benatia, Alex Sandro, Khedira, Matuidi, Pjanic, Pjaca, Higuain. Allenatore: Massimiliano Allegri

GENOA (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Cofie, Brlek, Omeonga, Laxalt; Galabinov, Centurion. A disposizione: Zima, Landre, Rodriguez, Palladino, Ricci, Rossi, Salcedo, Pellegri. Allenatore: Davide Ballardini

ARBITRO: Fabio Maresca della sezione di Napoli

Juventus-Genoa: probabili formazioni e pre-partita

Nuova chance dal 1′ minuto per Paulo Dybala e dubbio modulo per Allegri. Il tecnico dovrebbe schierare i suoi con il 4-3-3 lasciando fuori Higuain e schierando la Joya al centro dell’attacco ma se dovesse puntare sul 4-2-3-1 manderebbe in campo al Pipita con il numero 10 a supporto. Nel Genoa di Ballardini invece tanto turnover con Ricci e Centurion in attacco e con Cofie, Brlek e Omeonga in mezzo al campo. Panchina per Pepito Rossi, convocato: l’ex Fiorentina potrebbe scendere in campo nella ripresa.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Asamoah; Bentancur, Marchisio, Sturaro; Bernardeschi, Higuain, Dybala. A disposizione: Pinsoglio, Loria, Benatia, Barzagli, Alex Sandro, Matuidi, Pjanic, Khedira, Douglas Costa, Pjaca. Allenatore: Massimiliano Allegri

GENOA (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Cofie, Brlek, Omeonga, Laxalt; Ricci, Centurion. A disposizione: Zima, Landre, Rodriguez, Palladino, Galabinov, Rossi, Salcedo, Pellegri. Allenatore: Davide Ballardini

Le parole di Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, alla vigilia dell’incontro: «Due recuperi difficili per la sfida contro la Roma: Mandzukic ha 13 punti di sutura, De Sciglio difficilmente sarà a disposizione contro la Roma. Chi gioca domani? Domani giocano Dybala, Rugani e Bernardeschi. Anche Marchisio può essere della partita». Un commento poi sul confronto con la formazione di Ballardini: «Domani sarà una partita molto importante: dobbiamo passare il turno, ci darebbe una spinta importante in vista della sfida contro la Roma. La Coppa Italia è un nostro obiettivo: se prendiamo alla leggera questa partita rischiamo di cadere e non deve succedere. Non esistono scuse e alibi di alcun genere: dobbiamo passare il turno. Pjaca? Potrà fare bene il centravanti o giocando in coppia con un altro attaccante. Il nostro obiettivo è quello di passare il turno domani, che giochi Pjaca o un altro calciatore conta relativamente. Dybala? Se gioca, va sfruttato per le sue caratteristiche: nel 4-3-3 può giocare da centravanti. Il gol non deve essere un problema, è un calciatore da 15-20 gol a stagione. E’ un ragazzo molto intelligente e capisce il momento: sa che quella di domani sarà una partita importante per lui e per la Juventus. Roma? Non serve a niente parlarne ora. Quella di domani sarà una partita molto pericolosa e andrà affrontata nel migliore dei modi. Avremo lo stadio pieno, sarà una spinta in più».

Queste invece le dichiarazioni del tecnico del Genoa, Davide Ballardini: «Rossi? Valuterò se convocarlo dopo che avrò parlato con i preparatori atletici. Pensiamo alla partita di domani. Vogliamo fare del nostro meglio. Da giovedì parleremo del Benevento. Domani avremo la possibilità di fare giocare tanti altri ragazzi molto capaci. Giocheremo contro la squadra italiana più forte, un’eccellenza a livello mondiale. Vogliamo fare bene. Pandev e Taarabt sono due attaccanti, non due prime punte. Ma per me compattezza, equilibrio e attenzione alle due fasi di gioco sono fondamentali. Mi aspetto una buona prestazione perché i ragazzi ci tengono e ce la metteranno tutta».

Juventus-Genoa: i precedenti del match

Sono 10 i precedenti in Coppa Italia tra Juventus e Genoa. Il bilancio sorride nettamente alla Juventus che ha vinto 7 dei 10 confronti con i rossoblù mentre il Grifone ha vinto una sola volta, uscendo indenne nei restanti 2. Il Genoa ha segnato 13 gol, la Juventus 22. Sono 5 i precedenti a torino: 4 vittorie della Juve, una sola dei rossoblù. Il successo dei genoani avvenne in un match valevole per gli ottavi di finale esattamente come quello in programma questa sera ma è datato 6 aprile 1939, quando il Genoa si impose con il punteggio di 0-1 grazie al gol di Alfredo Lazzaretti. L’ultimo precedente in Coppa Italia risale all’1-0 del 7 ottobre 1992, vittoria attraverso cui la squadra guidata all’epoca da Trapattoni eliminò il Genoa di Giorgi ed approdò ai quarti di finale. Juve e Genoa si sono già affrontate quest’anno in campionato: a Marassi i bianconeri si sono imposti in rimonta con il punteggio di 2-4.

Juventus-Genoa: l’arbitro del match

La gara tra Juventus e Genoa di Coppa Italia è stata affidata all’arbitro Maresca. La Rocca e Bindoni saranno gli assistenti mentre Marini sarà il quarto uomo. L’addetto al VAR sarà Mariani mentre Alassio sarà l’assistente al VAR. Maresca ha diretto la Juve quest’anno in una sola occasione: Juve-Cagliari 3-0, alla prima di campionato. L’arbitro ha assegnato il primo storico calcio di rigore con il VAR, poi parato da Gigi Buffon. Un solo precedente con la Juve prima della gara con i sardi: la sconfitta a Verona, ininfluente, nel 2015/2016, per 2-1. Questi i precedenti tra Maresca e il Grifone: Genoa-Perugia 4-3 (dts) di Coppa Italia dello scorso anno; in campionato ha arbitrato Udinese-Genoa 1-0 (quest’anno), Bologna-Genoa 0-1, Torino-Genoa 1-0 e Genoa-Lazio 2-2 lo scorso anno, Empoli-Genoa 1-1 (2014/2015).

Juventus-Genoa Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta in chiaro sulle frequenze di Rai 1. Non solo, perché Juventus-Genoa sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Rai Play e sul sito raiplay.it.