Gattuso e Allegri, amore e odio: da Perugia a Juventus-Milan, avversari per la prima volta

gattuso allegri milan-sion
© foto www.imagephotoagency.it

Compagni prima al Perugia, poi tecnico e giocatore al Milan, ora Massimiliano Allegri e Gennaro Gattuso si affronteranno per la prima volta da avversari in Juventus-Milan

Domani finalmente si giocherà il tanto atteso Juventus-Milan, snodo fondamentale per la stagione di entrambe. Ci saranno numerosi incroci interessanti: dalla sfida generazionale tra Buffon e Donnarumma, a quella tra bomber Higuain e il giovane Cutrone, passando per il ritorno di Bonucci nella “sua” Torino. Tuttavia la sfida più affascinante risiederà in panchina. Infatti si affronteranno per la prima volta da avversari Massimiliano Allegri e Gennaro Gattuso. Da una parte l’esperto tecnico toscano capace di portare i bianconeri a due finali di Champions League in tre anni. Dall’altra un grintoso mister calabrese, che da giocatore fu l’ultimo a regalare la vittoria al suo Milan in quel di Torino. Il rapporto tra Gattuso e Allegri è sempre stato particolare, si sono sempre rispettati senza però avvicinarsi troppo.

Il primo incontro avviene a Perugia, dove uno è l’esperto capitano, e l’altro un imberbe ragazzino pronto a spaccare il mondo. Di lì le loro strade si sono separate fino a riunirsi nel centro sportivo di Milanello, dove Max divenne l’allenatore di Rino al Milan. Insieme vinsero nel 2011 l’ultimo scudetto rossonero, prima dell’egemonia juventina. Al termine dell’anno successivo un nuovo addio, con Gattuso che lascia Milano per accasarsi in Svizzera, al Sion. Ora dopo sette anni dall’ultima volta si troveranno per la prima volta l’uno contro l’altro in panchina. L’esperienza e l’astuzia di chi ne ha già viste tante, contro l’intraprendenza e la grinta di chi ha appena cominciato ma non vole certo fermarsi. Vedremo chi la spunterà domani sera, sicuramente si prospetta una sfida agguerrita per Max e Rino.