Juventus – Roma (1-0): pagelle e tabellino

juventus roma streaming
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus – Roma, Serie A 2016/2017, 17a giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino e sintesi, probabili formazioni ed info streaming gratis

Juventus – Roma: premi F5 per aggiornare

Juventus – Roma: tabellino

Marcatori: 14’ Higuain (J)

Note: Ammoniti: De Rossi, Dzeko, Gerson, Nainggolan, Rudiger (R); Rugani, Alex Sandro, Sturaro (J)

Arbitro: Orsato

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner (68’ Barzagli) Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic (52’ Cuadrado); Higuaín (82’ Dybala), Mandzukic. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Evra, Lemina, Hernanes, Asamoah, Pjaca. All.: Allegri

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas (85’ Bruno Peres), Fazio, Emerson; De Rossi (72’ El Shaarawy), Strootman; Gerson (46’ Salah), Nainggolan, Perotti; Dzeko. A disp.: Alisson, Romagnoli, Vermaelen, Juan Jesus, Mario Rui, Seck, Iturbe. All.: Spalletti

Juventus – Roma: pagelle e sintesi

Juventus (4-3-1-2): Buffon 6; Lichtsteiner 6 (68’ Barzagli 6) Rugani 7,5, Chiellini 7, Alex Sandro 6; Khedira 6, Marchisio 6, Sturaro 7; Pjanic 6 (52’ Cuadrado 5,5); Higuaín 7 (82’ Débala S.v.), Mandzukic 6,5. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Evra, Lemina, Hernanes, Asamoah, Pjaca. All.: Allegri

Roma (4-2-3-1): Szczesny 6,5; Rudiger 6,5, Manolas 5 (85’ Bruno Peres S.v.), Fazio 6,5, Emerson 6; De Rossi 5,5 (72’ El Shaarawy 6), Strootman 6; Gerson 5 (46’ Salah 5,5), Nainggolan 6,5, Perotti 6; Dzeko 5. A disp.: Alisson, Romagnoli, Vermaelen, Juan Jesus, Mario Rui, Seck, Iturbe. All.: Spalletti

JUVENTUS – IL MIGLIORE

RUGANI 7,5 – E’ il vero signore dell’area di rigore. Tiene botta con il fisico e con l’astuzia su Dzeko e non si lascia mai trovare impreparato. Anticipa il bosniaco e non lascia passare nulla dalle sue parti: prestazione sontuosa del difensore bianconero, fresco di rinnovo del contratto.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

HIGUAIN 7 – Le prime tre occasioni della partita portano la sua firma. Il Pipita prende la mira nelle prime due e nella terza punisce con una bellissima azione personale: ruba palla a De Rossi e tiene botta con il fisico, dribbla Manolas portandosi il pallone sul sinistro e superando Szczesny con un bellissimo tiro a giro.

ROMA – IL MIGLIORE

NAINGGOLAN 6,5 – Stoico nel secondo tempo, un vero guerriero nella prima frazione. E’ lui l’uomo più pericoloso dei suoi nel primo tempo: lotta su ogni pallone e crea qualche grattacapo alla difesa avversaria. Nella ripresa, causa una botta, non riesce a incidere ma non tira mai i remi in barca.

ROMA – IL PEGGIORE

MANOLAS 5 – Si divide la palma di peggiore in campo con Dzeko e Gerson ma il suo errore sul gol di Higuain è da vero ‘pivello’ (da uno dei migliori difensori della nostra Serie A sicuramente ci si attende qualcosa in più). Ha un problemino fisico e lascia il campo a 5 minuti dalla fine.

Sfida Scudetto tra Juventus e Roma valevole per la 17esima giornata. Allo “Juventus Stadium” di Torino, bianconeri e giallorossi sono scesi in campo per la sfida che vale più dei canonici 3 punti. Allegri ha puntato sul 4-3-1-2 con il confermatissimo Rugani al centro della difesa insieme a Chiellini e con Pjanic, il grande ex, alle spalle di Mandzukic e Higuain. Panchina per Barzagli e Dybala. Spalletti invece ha sorpreso tutti giocando la carta Gerson dal 1’ minuto, nel tridente di mezze punte alle spalle di Dzeko, e lasciando in panchina Salah e Bruno Peres, tornati entrambi dopo alcuni problemi fisici. In difesa, confermati Rudiger ed Emerson sulle corsie esterne.

Partenza forte della Juventus che costringe la Roma a rintanarsi nella propria metà campo nel primo quarto d’ora di gioco. E’ Higuain l’uomo più pericoloso dei bianconeri: il Pipita calcia nello specchio per tre volte in 14 minuti impensierendo Szscesny nelle prime due e trovando il gol dell’1-0 dopo un’azione di prepotenza fisica e classe con palla rubata a De Rossi, dribbling su Manolas e tiro a giro di sinistro che bacia il palo prima di finire in porta. La Roma si affaccia dalla parti di Buffon, per la prima volta, al 24’ con Nainggolan che penetra in area, sulla sinistra, e calcia con il mancino ma non trova lo specchio. Ancora il belga, uno dei più in forma, tiene in campo un pallone scodellato da Perotti con la sua solita grinta  costringe la difesa bianconera a rifugiarsi in angolo. La Juventus replica con un calcio d’angolo di Pjanic, deviato da Alex Sandro e con un tiro da posizione ravvicinata di Higuain sul quale Szczesny compie un miracolo ma Orsato ferma il gioco per posizione irregolare del Pipita. Roma pericolosissima al 41’ con Manolas che su azione d’angolo calcia a botta sicura ma il pallone viene deviato da Lichtsteiner e respinto dalla difesa juventina. Il primo tempo si conclude con la Juve in vantaggio. Migliori in campo Higuain e Nainggolan.

Spalletti si gioca immediatamente la carta Salah togliendo dal campo uno spento Gerson. Parte nuovamente meglio la Juventus che torna ad aggredire alta e non permette alla Roma di respirare. Al 52’ l’uomo più atteso, Miralem Pjanic è costretto a lasciare il campo per un problema al fianco destro. Al suo posto Cuadrado. I giallorossi aumentano il possesso ma faticano a trovare spazi per affondare. Allegri è costretto a rinunciare a Lichtsteiner per un problema al polpaccio e a gettare nella mischia il rientrante Barzagli. Al 70’ è la Juventus a sfiorare il raddoppio: Chiellini elude il fuorigioco e serve Higuain che mette al centro per Mandzukic, il pallone, che sembrava lungo, viene giocato dal croato con un colpo di tacco per Sturaro che calcia a botta sicura ma Szczesny che si supera bloccando il pallone in due tempi. Al 75′ grande chance per la Roma che aumenta i giri del motore: mischia su azione d’angolo, palla che arriva sui piedi di Fazio che non riesce a girarsi per calciare, a un metro dalla porta, per la marcatura di Rugani. Al 77′ Alex Sandro perde palla sulla trequarti, Salah serve Perotti in area ma Buffon fa buona guardia. Spinge la Roma, la Juve è costretta a rintanarsi nella propria metà campo. Al 78’ Manolas non riesce ad arrivare, per poco, su un pallone proveniente dalla destra. Allegri manda in campo Dybala per Higuain e la Joya si fa vedere con una conclusione da fuori area ma non solo: l’argentino riesce a far ammonire due giocatori della Roma, Nainggolan e Rudiger, con le sue giocate. A pochi minuti dalla fine sponda di Mandzukic per Sturaro che si inserisce coi tempi giusti ma la sua conclusione viene respinta ottimamente da Szczesny. La Juventus tiene duro nei minuti finali e porta a casa 3 punti fondamentali laureandosi campione d’inverno e portandosi a +7 dalla squadra di Spalletti. La Roma, probabilmente, ha reagito troppo tardi al gol di Higuain.

Juventus – Roma: formazioni ufficiali

Importanti novità nelle formazioni di Juventus e Roma. Allegri sceglie il 4-3-1-2 con Rugani al centro della difesa al fianco di Giorgio Chiellini e lascia in panchina Barzagli e Benatia; in mezzo al campo Sturaro con Pjanic alle spalle di Higuain e Mandzukic. Fuori Dybala. Luciano Spalletti si gioca la carta Gerson dal 1′ minuto mentre lascia in panca i recuperati Salah e Bruno Peres. Rudiger ed Emerson gli esterni di difesa, De Rossi e Strootman i due interni di centrocampo.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic; Higuain, Mandzukic.
A disp.: Neto, Audero, Benatia, Barzagli, Evra, Lemina, Hernanes, Asamoah, Cuadrado, Dybala, Pjaca. All.: Allegri
Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Strootman; Gerson, Nainggolan, Perotti; Dzeko.
A disp.: Alisson, Romagnoli, Bruno Peres, Vermaelen, Juan Jesus, Mario Rui, Seck, El Shaarawy, Salah, Iturbe. All.: Spalletti

Juventus – Roma: probabili formazioni e pre-partita

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon, Liechtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Marchisio, Sturaro, Pjanic, Dybala, Higuain
ROMA (4-3-2-1): Szczesny, Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson, Strootman, De Rossi, Perotti, Nainggolan, El Shaarawy, Dzeko

Juventus – Roma: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20,45 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport o in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOS, Android e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Sky Go e Premium Play.