Juventus, Sarri: «Nessuno parla della Lazio. Pjanic è tranquillo»

Sarri Messi
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri ha commentato la vittoria ottenuta contro il Genoa: le dichiarazioni dell’allenatore della Juventus

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha analizzato ai microfoni di Sky Sport il successo conquistato contro il Genoa.

PARTITA – «Mi sembra che la squadra abbia fatto bene. Molto bene nel primo tempo, arrivando spesso al tiro senza concedere niente. Poi su una buona prestazione di squadra sono venute fuori tre perle dei singoli. Tre gol bellissimi per esecuzione. Dopo la delusione della Coppa Italia la squadra si è ripresa molto bene. Doveva crescere la condizione fisica».

PJANIC – «Con Miralem in questi giorni non ho nemmeno parlato. Abbiamo parlato spesso dopo il lockdown perché aveva fatto 25 giorni sotto tono. Abbiamo provato insieme a superare questo momento. Un calo di condizione mentale più che fisica. Sono sicuro che in questo periodo farà bene. Lo sto vedendo molto bene e molto sereno».

LAZIO – «Non so nemmeno se i ragazzi sapessero il risultato. A fine riscaldamento nessuno parlava del risultato della Lazio. Come è giusto che sia. Bisogna pensare ai nostri risultato, senza farsi condizionare». 

RABIOT – «Secondo me la prestazione di Rabiot è piuttosto positiva. In questo periodo sta crescendo. Chiaro che tutti si aspettino moltissimo da lui. Ha fatto sette mesi senza giocare al PSG, ha cambiato nazione e ha cambiato calcio. Poi stava facendo bene e c’è stata l’interruzione. Ora gli sto dando fiducia, può fare meglio ma è in crescita».

CAMBIO RONALDO – «Sinceramente stavo per sostituire Dybala, poi abbiamo fatto il terzo gol e ho cambiato lui perché aveva fatto più minuti. Ma ne avevamo già parlato, se lo aspettava anche lui».

BUFFON – «Gigi ha firmato il rinnovo. Ha 47 partite a disposizione per battere il record».