Connettiti con noi

Champions League

Juventus-Sporting Lisbona: i bianconeri amano le portoghesi in Europa

Pubblicato

su

dybala

Precedenti Juventus-Sporting Lisbona: nessun confronto nella storia europea. Bianconeri con una sola sconfitta in casa contro squadre lusitane, Sporting mai vincente in Italia

Stasera, ore 20.45, l’Allianz di Stadium scriverà la prima pagine dei precedenti Juventus-Sporting Lisbona: il match infatti costituisce una prima assoluta nel panorama calcistico europeo. Non mancano invece i confronti fra la Juventus e compagini del Portogallo. Il totale complessivo vede i bianconeri in netto vantaggio con i clubs lusitani, frutto di sette vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, l’ultima nell’aprile 2014 sul terreno del Benfica. L’insuccesso per 2-1 si rivelerà poi determinante per il mancato accesso alla finale di Europa League che in quella stagione aveva luogo nello stadio di casa, lo Juventus Stadium. Completa il bilancio lo score delle reti, con il vantaggio dei bianconeri per 16-10; Fabrizio Ravanelli, con 4 goals, è il Top Scorer della storia europea nei confronti con le squadre portoghesi. Curioso sottolineare che le quattro sconfitte registrate nella storia del club piemontese sono avvenute sempre soltanto affrontando il Benfica.

Ben più ricco il curriculum dello Sporting Lisbona: sono addirittura 27 i confronti diretti con le compagini tricolori, rimediando appena 5 successi, a fronte di 10 pareggio e ben 12 sconfitte, con lo score complessivo delle reti negativo 23-34 in favore delle italiane. Ma ad evidenziare le difficoltà dello Sporting Lisbona con la nostra Penisola è il dato relativo alle trasferte: i biancoverdi non hanno mai vinto in Italia!! Solo la miseria di 3 pareggi e ben 10 sconfitte. Il primo viaggi sul suolo tricolore da parte dei lusitani risale addirittura alla stagione 1963-64, quando nel primo turno di Coppa delle Coppe vennero sconfitti dall’Atalanta per 2-0.

Precedenti Juventus-Sporting Lisbona: le curiosità

Per i bianconeri lo stadio di casa sta rappresentando una fortezza inespugnabile in Europa: l’ultima sconfitta davanti al proprio pubblico risale all’aprile 2013 quando vennero superati (ed eliminati) dal Bayern Monaco per 2-0 nel ritorno dei quarti di Champions League. Da quel giorno 15 vittorie e 9 pareggi per la Juventus. Statistiche di segno opposto per lo Sporting Lisbona che, con il successo nella prima giornata sul terreno dei greci dell’Olympiacos, ha ottenuto soltanto la terza vittoria in Europa nelle ultime 24 trasferte, bilancio completato da 5 pareggi e 16 sconfitte.

Attenzione a Jorge Jesus: l’attuale tecnico dei biancoverdi sedeva sulla panchina del Benfica nella semifinale di Europa League della primavera 2014 che spense i sogni bianconeri di approdare alla finale di Torino. Jorge Jesus ha affrontato un’altra compagine italiana in passato, quando allenava il Braga, perdendo 1-0 a San Siro contro il Milan nel girone di Europa League stagione 2008-09.

Il direttore di gara, il francese Michael Oliver, vanta un precedente con lo Sporting Lisbona, avendolo arbitrato nella scorsa edizione della Champions League sul terreno amico, quando superò per 2-0 i polacchi del Legia Varsavia nel primo turno del fase a gironi. Oliver evoca brutti ricordi al calcio italiano: diresse Italia-Armenia del novembre 2013 terminata in pareggio per 2-2 nella fase di qualificazioni ai Mondiali di Brasile 2014. Il risultato fu determinante per il ranking, in quanto gli Azzurri rimasero esclusi dal gruppo delle teste di serie del successivo sorteggio finendo nel girone assieme ad Uruguay ed Inghilterra.