Connettiti con noi

Bologna News

Lazio, Cataldi: «Non siamo scesi in campo. Dobbiamo trovare continuità»

Pubblicato

su

Cataldi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, al termine della gara dei biancocelesti contro il Bologna: le sue parole

Cataldi al termine della gara contro il Bologna è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, ecco le sue parole:

GARA – «Dura da spiegare, non siamo scesi in campo. Abbiamo preso gol subito e non siamo riusciti a creare pericoli al Vologna che era molto stretto dietro. Ora resettiamo, è stata una giornata storta, ora con questa sosta lavoreremo su questa continuità che ci manca».

TROPPI COMPLIMENTI – «Il gruppo sta bene, ci alleniamo bene in settimana. Diventa una scusa quella delle prtite ravvicinate, abbiamo sbagliato e dobbiamo ammetterlo. Ora dobbiamo lavorare ancora meglio, fuori casa non riusciamo ad imporci. Al rientro dalla sosta abbiamo una partita importante e la prepareremo al meglio».

NERVOSISMO – «Quando perdi 3-0 e succede un episodio ci può stare. Ho detto all’arbitro di capire un po’ più la partita, visto che eravamo 3-0 e in dieci, ho chiesto di avere un po’ di riguardo. Ma non ci attacchiamo a questo, ora testa all’Inter».

PALLEGGIO – «Abbiamo tenuto più palla perchè loro erano molto bassi e non siamo mai riusciti a sfodare. Il campo non era il massimo, era secco e la palla non viaggiava. Questo ci ha portati ad essre prevedibili e poco pericolosi, in queste situazioni dobbiamo trovare altre soluzioni».

IMMOBILE – «Ciro è fondamentale per noi, i numeri parlano per lui. Ci è mancato l’attacco della profondità per allungare la squadra. Vedat ha dato il massimo, ora speriamo di recuperarlo per la gara contro l’Inter che diventa fondamentale per noi».