Connettiti con noi

News

Malagò: «Serve un documento condiviso per il calcio»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Malagò

Giovanni Malagò, presidente del CONI, è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport. Ecco l’intervento sull’eventuale ripresa dei campionati

Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha rilasciato un’intervista davvero interessante al Corriere dello Sport. Ecco le sue parole sulla possibile ripresa:

«Senza voler fare polemica, per carità, io avrei chiuso dentro una stanza la Federcalcio, la Lega di A, l’Assocalciatori, gli allenatori, le televisioni e gli organismi internazionali, Fifa e Uefa, e non li avrei fatti uscire finché non avessero prodotto un documento condiviso».

LE FASI – «La ripresa dell’attività. Banalmente, l’allenamento. Spero che il Governo la autorizzi il prima possibile. Attenzione, però, quando parlo di ripresa degli allenamenti la intendo aperta tanto all’atleta individuale quanto alla squadra, sempre che lo sport di riferimento lo consenta».

SPORT – «Lo sport non può essere e non è soltanto il calcio di Serie A. Sono le centinaia di migliaia di persone che lo praticano nei circoli. In Italia ce ne sono 130mila e hanno tutti problemi economici rilevanti a causa della pandemia. Il danno che subiranno queste 130mila realtà è notevolmente superiore a quello del calcio».

Advertisement