Mertens rimane a Napoli: «Mi voleva il Barcellona, ho detto no»

mertens
© foto www.imagephotoagency.it

Per Mertens Barcellona è stata una possibilità di calciomercato, ma la punta del Napoli ha rifiutato. Le porte rimangono aperte per il futuro, almeno stando alle parole del belga

Il Barcellona ha cercato Dries Mertens. Il club blaugrana – che poco fa ha rinnovato il contratto di Leo Messi – ha bussato alla porta del Napoli per il belga. Non si tratta di una voce di corridoio, la notizia l’ha data proprio Mertens in un’intervista in patria. «Un mio trasferimento da Napoli non è all’ordine del giorno. Il Barcellona mi ha cercato ma sarei stato un’alternativa a Messi, Suarez e Neymar. Dopo un’annata così bella a Napoli non volevo tornare in panchina, anche se a Barcellona» ha commentato l’ex del PSV, che però ha lasciato aperto qualche spiraglio per il futuro.

Mertens infatti ha aggiunto: «Se avessi saputo che Neymar sarebbe andato via… A volte ci penso, che cosa sarebbe successo se fossi andato al Barcellona? Magari giocherei a sinistra nel tridente. A gennaio scorso ho ricevuto un’offerta dalla Cina ed erano davvero tanti soldi. Mi riesce difficile parlare di somme del genere, con gente che guadagna 1.500 euro al mese per andare avanti. Il Napoli non ha voluto lasciarmi andare e io volevo rimanere. Se arrivasse un’altra chance, non saprei come ci comporteremmo. Ho una clausola rescissoria di 28 milioni di euro, non sono tanti per un club cinese e anche per il Napoli sarebbe una bella somma. Quale giocatore costa 28 milioni e segna 28 gol in Serie A?».