Milan – Bee: ultimissime | GdS

© foto www.imagephotoagency.it

Riunione-fiume a Shenzhen, ci sono novità

Proseguono le trattative tra Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol per la cessione di quote di minoranza del Milan. A Shenzhen in Cina si è tenuto un meeting nelle ore scorse che si è protratto nella notte e non si è ancora giunti a un punto di accordo tra gli uomini di Berlusconi e quelli di Mr. Bee, anche se da questi ultimi filtra ottimismo. La svolta potrebbe arrivare questo pomeriggio, dopo quasi un anno esatto di tira e molla tra l’imprenditore italiano e il broker thailandese.

RIUNIONE FIUME – Si è trattato proprio di una riunione-fiume tra gli emissari di Fininvest e di Mr. Bee riguardo il 48% delle quote del Milan. Il broker ha avuto al suo fianco i due alleati cinesi il cui ingresso in scena ha determinato grossi cambiamenti nella trattativa. Adesso infatti, dopo l’uscita di scena della ADS Secuirities emiratina, sembra che la cordata di Bee provenga principalmente dalla Cina come riporta La Gazzetta dello Sport. La Citic Bank e una società legata al governo cinese sono dietro a Mr. Bee e garantirebbero un budget di parli livello rispetto alla precedente proposta. Si attendono conferme e novità.