Milan, le tre prove per Kakà

© foto www.imagephotoagency.it

MILAN KAKA’ – Il ritorno di Ricardo Kakà al Milan apre diversi scenari, sia sul fronte tecnico che, soprattutto, su quello tattico, visto che il fantasista brasiliano ha imparato, in questi anni, a diventare un giocatore versatile e capace di occupare diverse zone del campo. E allora analizziamo tutte le possibilità da varare per Massimiliano Allegri, come si legge stamani sulla Gazzetta dello Sport, per schierare Kakà nel nuovo Milan.

RICKY A CENTROCAMPO – Il brasiliano dovrebbe partire quasi certamente sulla trequarti, in un ritorno al 4-3-1-2 che non si vedeva dall’anno dello scudetto conquistato due anni fa, ma c’è anche la possibilità di vedere Kakà in mezzo al campo, con chiari compiti di regia e la presenza, ai suoi lati, degli azzurri Montolivo e Poli, anche se questa soluzione appare troppo offensiva e potrebbe essere adoperata solo in casi particolari.

KAKA’ ALL’ATTACCO – La testa pista per l’utilizzo di Kakà nel nuovo Milan, riguarda la presenza dell’ex merengue nel ruolo di seconda punta, al fianco di Balotelli e con uno tra il già citato Montolivo e il suo connazionale Robinho sulla trequarti: soluzione interessante, ma che potrebbe portare via tanta qualità nella zona nevralgica del campo, vista la presenza dell’ex viola nel ruolo di trequartista.