Connettiti con noi

Hanno Detto

Mondiali, Bruno Fernandes: «Delle persone sono morte per costruire gli stadi»

Pubblicato

su

Anche Bruno Fernandes commenta gli scandali che hanno portato a questi mondiali: «Delle persone sono morte, non dovrebbe accadere»

Molti dei protagonisti degli imminenti mondiali in Qatar hanno puntato il dito sui numerosi scandali e incidenti che hanno accompagnato la competizione fin dalla sua assegnazione al paese del golfo persico. In particolare, lo scandalo delle migliaia di morti, che la FIFA dice di non vedere, per la costruzione degli stadi. L’ultimo in ordine cronologico è Bruno Fernandes, tra le stelle del Portogallo. Di seguito le sue parole a Sky Sports UK.

«Abbiamo visto cosa è successo nelle ultime settimane e mesi. Tante persone che sono morte durante la costruzione degli stadi. Non siamo contenti di questo. Vogliamo che il calcio sia per tutti, che tutti siano inclusi e coinvolti nella Coppa del Mondo. Penso che questo genere di cose non dovrebbe mai accadere. La Coppa del Mondo non è solo calcio, è una festa per i tifosi e i giocatori, e una gioia da vivere».

News

video