Connettiti con noi

Napoli News

Napoli Juve, ultima chiamata per Gattuso? De Laurentiis al bivio decisivo

Alberto Mauro

Pubblicato

su

Osimhen

Dopo l’eliminazione in Coppa Italia il Napoli affronta la Juve e non può più concedersi passi falsi. Gattuso deve ritrovare la scintilla e punta su Lozano

Serve un riscatto immediato, in una partita importante, per vendicare l’eliminazione contro l’Atalanta e provare a rilanciare il progetto tecnico di Gattuso. Ma poterebbe non bastare. Perché le valutazioni di De Laurentiis e della dirigenza del Napoli sulla guida tecnica sono in corsa da settimane,  e le sensazioni esternate dalle parole di Gattuso dopo la semifinale contro l’Atalanta confermano il clima di grande incertezza. Un presidente che abbandona lo stadio dopo il primo tempo (come successo a Bergamo) non è mai un buon segno, così come il totonomi per la successione che in questo momento vede Mazzarri, Benitez e Italiano in pole.

Rino chiede tempo a fiducia, ma la società in questo momento non è in grado di dare garanzie a medio/lungo termine, tira l’aria greve di un divorzio annunciato, rimangono solo da definire le tempistiche. La Juve può diventare un salvagente oppure l’ultima goccia che fa traboccare il vaso, anche se al momento De Laurentiis non vuole prendere in considerazione l’esonero. Le assenze di Hysaj e Demme non aiutano, più del risultato sabato Gattuso dovrà convincere con la prestazione e la reazione. Le priorità sono ricompattare il gruppo, tornare a fare risultato e ritrovare il morale crollato nelle ultime settimane. Lavorando più sulla testa che sulle gambe. In una parola sola tornare a essere squadra. Ma non sarà una passeggiata perché di fronte c’è una Juve agli antipodi, sulla scia di 6 vittoria consecutive e l’eliminazione dell’Inter in Coppa Italia. Il peggior avversario possibile, nel peggior momento possibile.

Advertisement