Nasce Carles Puyol – 13 aprile 1978 – VIDEO

Il 13 aprile 1978 nasce Carles Puyol, uno dei più grandi difensori della storia del calcio, Campione del Mondo con la Spagna nel 2010

È stato una delle ultime bandiere di un calcio romantico ormai fuori moda, surclassato dalla nuova tendenza che vede il denaro padrone di tutto e che ha trasformato questo sport in un vero e proprio business. Carles Puyol, nato il 13 aprile 1978, ha legato la sua intera carriera al Barcellona, diventando una delle più grandi icone del calcio blaugrana. Le sue imprese con il club catalano e con la Nazionale spagnola lo hanno reso uno dei difensori più forti di tutti i tempi, capace di vincere ogni trofeo da assoluto protagonista.

Esordi e caratteristiche

Abile nel colpo di testa e nell’anticipo, Puyol è noto per essere stato un giocatore instancabile in mezzo al campo, nonché dotato di grande resistenza e solidità. In difesa ha coperto ogni ruolo, dalla più classica posizione di centrale a quella di terzino, sia destro che sinistro. Esordisce nel 1997 con la maglia del Barcellona B, per poi essere promosso in prima squadra il 2 ottobre 1999 nella trasferta vinta contro il Real Valladolid. Da quel momento, la sua carriera è stata un costante crescendo sia a livello di prestazioni che a livello carismatico, dote quest’ultima che l’ha reso prima uomo spogliatoio e poi capitano.

I trionfi con Barcellona e Spagna

Nella stagione 2004-05 vince la Liga, primo di una lunga serie di titoli sia a livello nazionale che internazionale. La sua fortuna è anche quella di far parte di una generazione di autentici fenomeni, capaci di rendere competitive ai massimi livelli tanto il Barcellona quanto la Spagna. Nelle sue 593 partite totali giocate in prima squadra, Puyol vincerà ben 6 Campionati, 2 Coppe e 5 Supercoppe di Spagna, ma soprattutto 3 Champions League, 2 Supercoppe UEFA e 2 Mondiali per club.

Anche con la Nazionale delle Furie Rosse, Puyol raggiungerà traguardi semplicemente storici. Nelle sue 100 presenze tra il 2000 e il 2013, infatti, riuscirà a vincere l’Europeo del 2008 e soprattutto il Mondiale del 2010. Proprio in Sudafrica si rivelerà decisivo per l’approdo in finale grazie al gol di testa che eliminerà la Germania nel turno precedente.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.