Palermo, Lucchesi: «Vogliamo la Serie A. Nessun giocatore è incedibile»

Palermo, Lucchesi: «Vogliamo la Serie A. Nessun giocatore è incedibile»
© foto www.imagephotoagency.it

Il Palermo ha le idee chiare sul suo futuro come assicura il dg Lucchesi: «Per un calciatore che andrà via ne arriverà un altro altrettanto bravo»

Dopo i guai societari il Palermo prova a voltare pagina e tuffarsi sul calciomercato. Il direttore generale del club siciliano, Fabrizio Lucchesi, disegna il quadro della situazione ai microfoni di Tuttomercatoweb: «Dovendo conciliare la sistemazione della massa debitoria con un campionato di vertice, perché l’aspettativa sportiva è di fare un campionato da protagonista, sarà un Palermo – che cercherà di perorare la causa dell’obiettivo sportivo – diverso da prima: l’anno scorso è stata chiusa la gestione con costi da Serie A e ricavi da Serie B. Non si possono perdere trenta milioni».

Punto della situazione anche sul mercato in uscita: «Non tratteniamo nessuno mal volentieri. Nel calcio di oggi non esistono gli incedibili, dobbiamo riallineare i parametri finanziari. Questa era una realtà drogata, non si può pensare che ci sia un imprenditore pronto a tirare fuori tanto soldi ogni anno.  Non regaliamo nessuno, sia chiaro. L’ultimo pensiero che ho è quello di sostituire i calciatori. Ma per uno che andrà via ne arriverà uno altrettanto bravo»