Roma, porta inviolata dopo due mesi: Mirante fa dimenticare Olsen

Mirante Roma
© foto www.imagephotoagency.it

Mirante protegge la Roma: la prima porta inviolata da inizio febbraio arriva grazie al “sostituto” di Olsen, Mirante

La Roma conquista un’inaspettata vittoria contro la Sampdoria. I giallorossi vincono al Marassi: massimo risultato con il minimo sforzo, l’1-0 basta e avanza. La squadra di Claudio Ranieri finalmente chiude il match con la porta inviolata, che mancava dall’8 febbraio, data della sfida contro il Chievo (3-0).

Il risultato più atteso dalla difesa giallorossa è arrivato con un nuovo portiere tra i pari: la seconda scelta Antonio Mirante. L’estremo difensore italiano ha rilevato Robin Olsen dopo le sue prestazioni poco convincenti e ha difeso la porta della Roma, evitando la rete doriana con un po’ di fortuna. Siamo di fronte a un passaggio di testimone tra lo svedese e il nuovo titolare di Ranieri?