Serbia-Brasile 0-2, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

Serbia-Brasile, gruppo E Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Serbie e Brasile si affrontano nell’ultima gara del gruppo E. Ai Sudamericani basta il pareggio per approdare agli ottavi di finale, mentre Milinkovic-Savic e compagni devono assolutamente vincere per sperare nel passaggio del turno. Sarà sicuramente una gara ricca di emozioni e che regalerà spettacolo.


Serbia-Brasile 0-2 tabellino:

MARCATORI: pt 35′ Paulinho; st 22′ Thiago Silva

Serbia (4-2-3-1): Stojkovic 6; Rukavina 6, Milenkovic 5.5, Veljkovic 5.5, Kolarov 5.5; Matic 5, Milinkovic 5; Tadic 5.5, Ljajic 6 (29′ st Zivkovic 5.5), Kostic 5 (36′ st Radonic ng); Mitrovic 5 (44′ st Jovic ng). All. Krstajić

Brasile (4-3-3): Alisson 6; Fagner 6, Thiago Silva 6.5, Miranda 6, Marcelo ng (9′ Felipe Luis 6); Paulinho 6.5(20′ st Fernandinho 6), Casemiro 6.5, Coutinho 6 (34′ st R. Augusto 6); Willian 5.5, Gabriel Jesus 5.5, Neymar 6.5. All. Tite

ARBITRO: Faghani (IRN)

NOTE: AMMONITI: Ljaic, Matic, Mitrovic

LE PAGELLE

SERBIA IL MIGLIORE

STOJKOVIC 6 – E’ vero che subisce due gol, ma non ha grandi colpe da rimproverarsi. Senza di lui invece la Serbia avrebbe potuto prenderne 4. Provvidenziale soprattutto su Neymar nel finale. Il suo lo fa.

SERBIA IL PEGGIORE

MITROVIC 5 – Non una grande prestazione la sua. Ci mette la solita grinta ma questa volta non basta. Ha diverse occasioni per segnare ma le spreca malamente. In particolare un colpo di testa da pochi passi che centra in pieno Thiago Silva con tutta la porta spalancata.

BRASILE IL MIGLIORE

COUTINHO 7 – E’ il vero motore di questa squadra. Le giocate più importanti nascono sempre dai suoi piedi. Manda più volta in porta i compagni, splendido il passaggio con cui mette in condizione Paulinho di siglare l’1-0. Gli manca solo il gol.

BRASILE IL PEGGIORE

GABRIEL JESUS 5.5 – Non bene il giovane talento del Manchester City. Quasi mai nel vivo del gioco, non si fa notare se non per qualche accelerazione un po’ fine a se stessa e per una conclusione sparata su Stojkovic da pochi metri. Avrà modo di rifarsi.

Serbia-Brasile: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Inizio di ripresa che ricalca quanto visto nella prima frazione. Il Brasile tiene palla e cerca il varco giusto mentre la Serbia si mantiene ordinata. Dopo i primi minuti però c’è un’accelerata improvvisa degli slavi che vanno più volte vicino al gol con Mitrovic. Il centravnti serbo però fallisce alcune grandi opportunità e arriva dunque il raddoppio verdeoro. Angolo di Neymar per la testa di Thiago Silva che fa 2-0. Nel finale Neymar ci prova più volte ma Stojkovic gli nega il gol. Termina dunque 0-2 per i sudamericani

48′ st – Finisce qui Brasile batte Serbia 0-2

47′ st – Ancora Neymar che prova a segnare ma trova Stojkovic sulla sua strada

44′ st – Fuori un deludente Mitrovic, dentro Jovic

43′ st – Destro di Neymar murato dalla difesa

40′ st – Stojkovic salva tutto su Neymar con una giocata strepitosa

37′ st – Willian serve Neymar in area, conclusione alta

36′ st – Fuori Kostic, dentro Radonic

34′ st – Si copre Tite che toglie Coutinho e inserisce Renato Augusto

33′ st Tiro di Casemiro che finisce altissimo

29′ st Fuori Ljaic dentro Zivkovic

27′ Tacco di Coutinho che libera Neymar al tiro, conclusione però respinta dalla difesa

25′ st – Azione travolgente di Neymar che poi serve Coutinho, tiro deviato in angolo

22′ st – Goooool! Angolo dalla sinistra di Neymar per l’incornata poderosa di Thiago Silva che realizza il 2-0

20′ st – Secondo cambio per Tite, fuori Paulinho, dentro Fernandinho

19′ st Ancora Mitrovic che di testa ha una buona occasione ma spara in bocca ad Alisson

17′ st Milinkovic ci prova dalla distanza, palla fuori

16′ st Mitrovic! Cosa sbaglia da due passi, colpo di testa dopo respinta goffa di Alisson che colpisce in pieno Thiago Silva

15′ st palla profonda per Mitrovic che scatta con il tempo giusto, molto bravo a respingere Alisson

13′ st – Bel cross dalla destra di Rukavina, non c’è nessuno in area e Alisson blocca

11′ st – Contropiede Brasile con Coutinho che lancia Neymar in profondità, tiro messo in angolo da Stojkovic

10′ st – Palla forte e tesa di Ljaic in mezzo, Miranda mette in angolo

9′ st – Milinkovic all’improvviso, tiro potente respinto da Miranda

7′ st – Ljaic scappa in contropiede e arriva al limite, palla per Tadic a destra, che gliela ridà però troppo lunga e l’occasione sfuma

6′ st – Casemiro pesca Willlian a destra, palla interessante messa respinta da Milenkovic

3′ st E’ invece Gabriel Jesus che prova a scappare in contropiede, steso da Matic, ammonito

2′ st – Ripresa che si mantiene per ora su ritmi blandi, è la Serbia che dovrebbe però fare di piùi

1′ st – Si ricomincia a Mosca

SINTESI PRIMO TEMPO – Inizio sprint del Brasile che cerca di mettere le cose in chiaro da subito e attacca con decisione. Al 9′ però i verdeoro perdono Marcelo per infortunio e i ritmi si abbassano drasticamente. Prova a farsi vedere la Serbia con un paio di calcio d’angolo velenosi allontanati bene da Alisson. A 10′ dalla fine poi geniale invenzione di Cputinho che mette solo davanti alla porta Paulinho, che scavalca con un pallonetto Stojkovic e sblocca la gara. Dopo due minuti di recupero si va a riposo sullo 0-1

45′ st – Fischia due volte Faghani che manda tutti negli spogliatoi

40′ st – Altro angolo dalla sinistra di Ljaic, palla in mezzo allontanata da Casemiro

39′ st Cross dalla sinistra di Kolarov per Milinkovic, brava Felipe Luis a mettere in angolo

37′ pt – Percussione di Coutinho che si guadagna punizione in mezzo al campo

35′ pt – Goooool! Paulinho la sblocca: lancio preciso di Coutinho per il compagno al Barcellona che supera con il tocco al volo l’uscita di Stojakovic e insacca

33′ pt – Ammonito Ljaic per fallo su Neymar

29′ pt – Occasione per Gabriel Jesus liberato da Neymar, bravo però a recuperare Milenkovic

24′ pt – Neymar combina con Gabriel Jesus e arriva alla conclusione da posizione defilata, respinge Stojkovic

21′ pt – Angolo di Ljaic per Milinkovic, bravo Alisson ad allontanare

20′ pt – Decisamente più bassi ora i ritmi con il Brasile che tiene palla non crea molti pericoli

17′ pt – Bella palla di Cutinho per Paulinho, esce bene però Stojkovic in anticipo

15′ pt – Accelerazione di Willian sulla destra, cross impreciso però che termina fuori

14′ pt – Batte Kolarov a cercare Mitrovic, allontana la difesa

13′ pt – Tiro dal limite di Kostic, deviato, sarà dunque angolo

12′ pt – Tadic cerca Matic sul secondo palo, attento Alisson

9′ pt – Non ce la fa Marcelo, al suo posto Felipe Luis, che tegola però per il Brasile

8′ pt – Gioco fermo ora, il Brasile ha messo fuori la palla perché Marcelo sembra avere un problema, si scalda infatti Felipe Luis

6′ pt – Si fa vedere la Serbia con Tadic che serve la sovrapposizione di Rukavina, cross per Mitrovic allontanato

4- pt – Willian prova a recuperare palla su Rukavina, ma commette fallo

3′ pt – Gran palla di Neymar per Gabriel Jesus che calcia in porta, ma è fuorigioco

2′ pt – Primo squillo del Brasile con Neymar che ruba palla e si invola centralmente, suggerimento per Coutinho che calcia dal limite, ma pesca Gabriel Jesus sulla traiettoria

1′ pt- Fischia Faghani è iniziata Serbia-Brasile


Serbia-Brasile: formazioni ufficiali

Mischia un po’ le carte in tavola il commissario tecnico serbo Krstajić che preferisce Rukavina ad Ivanovic dietro. A centrocampo Milinkovic abbassato nella linea a due con Matic. Sarà Ljaic ad agire da trequartista con Kostic e Tadic ai lati. Tutto confermato invece per Tite che si affida al tridente Neymar, Willian e Gabriel Jesus davanti. Ancora panchina dunque per Roberto Firmino.

Serbia (4-2-3-1): Stojkovic; Rukavina, Milenkovic, Veljkovic, Kolarov; Matic, Milinkovic; Tadic, Ljajic, Kostic; Mitrovic. All. Krstajić

Brasile (4-3-3): Alisson; Fagner, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Paulinho, Casemiro, Coutinho; Willian, Gabriel Jesus, Neymar. All. Tite

 


Serbia-Brasile: probabili formazioni e pre-partita

Serbia che schiera il suo solito 4-2-3-1 con Milinkovic-Savic ad agire da trequartista alle spalle della punta Mitrovic. L’unica dubbio riguarda il ruolo di attaccante esterno a sinistra dove si giocano un posto Ljaic e Kostic. In difesa confermati i due terzini d’esperienza Ivanovic e Kolarov. Anche il Brasile ha qualche dubbio di formazione. A cominciare da chi sostituirà l’infortunato Danilo. Si dovrebbe trattare ancora una volta di Fagner. In avanti invece Firmino insidia Gabriel Jesus che potrebbe venire lasciato in panchina da Tite.

Serbia (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic, Ljajic; Mitrovic. All. Krstajić

Brasile (4-3-3): Alisson; Fagner, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Paulinho, Casemiro, Coutinho; Willian, Gabriel Jesus, Neymar. All. Tite


Serbia-Brasile: i precedenti del match

Sarà la prima volta che la Serbia affronterà il Brasile in una partita ufficiale dei Campionati del Mondo. Almeno dal 1992, vale a dire da quando non esiste più la Jugoslavia. Perché proprio come Jugoslavia avevano già affrontato il Brasile nel Mondiale del 1950. In quell’occasione furono i verdeoro a imporsi per 2-0. Questa sera Mitrovic e compagni avranno l’occasione di riscattarsi.

 


Serbia-Brasile: l’arbitro del match

L’arbitro del match sarà l’iraniano Alireza Faghani. Internazionale dal 2008 Faghani può vantare una più che discreta esperienza mondiale, ottenuta tra Mondiale per Club, Olimpiadi e Coppa d’Asia. Ha già partecipato ai Mondiali del 2014 in Brasile, ricoprendo però soltanto il ruolo di quarto ufficiale. Questa in Russia è dunque la sua prima partecipazione ufficiale come direttore di gara ad un Campionato del Mondo.

 


Serbia-Brasile Streaming: dove vederla in tv

Serbia-Brasile sarà trasmessa a partire dalle ore 20 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Italia 1 (anche in HD al canale 506 del digitale terrestre) ed in diretta gol in contemporanea con Svizzera-Costa Rica su quelle di Mediaset Extra (canale 34 del digitale terrestre, 534 in HD) con il commento irriverente della Gialappa’s Band. Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile direttamente tramite il sito Mediaset e sulle frequenze radiofoniche di Radio 1.