Si scrive Mancini, si legge Caldara: quanto vale il gioiello dell’Atalanta?

Si scrive Mancini, si legge Caldara: quanto vale il gioiello dell’Atalanta?
© foto Calcionews24

Mancini ha segnato il 5° gol stagionale, confermandosi il “nuovo Caldara”: le big italiane pronte a dare il via ad un’asta per lui

L’Atalanta dilaga a Frosinone grazie all’inarrestabile Duvan Zapata. Tuttavia, non è da sottovalutare la crescita esponenziale di Gianluca Mancini. Il giovane centrale della Dea sta brillando con le sue convincenti prestazioni. La squadra di Giampiero Gasperini fa affidamento sulla sua difesa solida col vizio del gol, e spesso è andata in gol con elementi della retroguardia. Tra questi spicca chiaramente il classe ’96, che all’alba del girone di ritorno conta ben 5 reti, pur senza dimenticare i vari Masiello e Toloi, che hanno fatto molto bene la scorsa stagione. Il difensore goleador per eccellenza dell’Atalanta nei tempi recenti è stato Mattia Caldara, che due anni fa chiuse una stagione con ben 7 reti. Il centrale era stato acquistato dalla Juventus per 19 milioni di euro, per rivenderlo successivamente al Milan per 35 milioni. Sembra che il destino porterà Mancini a vestire la maglia di uno dei top club della Serie A. Ma a chi converrebbe comprarlo? E, soprattutto, a quanto può ammontare il suo cartellino?

Salvo colpi di scena, è probabile che Mancini eguagli lo score dell’ex Atalanta Caldara: segnare due gol in 17 partite non è una chimera per lui, infortuni permettendo. Non è escluso che raggiunga addirittura la doppia cifra, facendo lievitare il prezzo del suo cartellino. Ad oggi vale almeno 25-30 milioni, e farebbe comodo soprattutto a Roma, Napoli e Juventus. Le prime due hanno bisogno di difensore giovane (e perché no, italiano) per rafforzare la retroguardia, mentre i bianconeri lo acquisterebbero per continuare la tradizione dei centrali azzurri. Difficile che raggiunga Milano: il Milan può contare sul binomio nostrano Romagnoli-Caldara, così come l’Inter può fare affidamento sulla rocciosa coppia De Vrij-Skriniar. Quel che è certo è che le qualità di Gianluca Mancini sono ormai sotto gli occhi di tutti, e in estate potrebbe crearsi un’asta.