Stadio Roma, parla Baldissoni: «Serviranno 2 anni di lavoro, inizieremo in primavera»

© foto www.imagephotoagency.it

La questione “stadio Roma” tiene banco nella Capitale e il dg Baldissoni ha parlato così della situazione

Il tema “stadio Roma” è predominante nei discorsi della dirigenza giallorossa, che sa quanti benefici possa trarne il club. Lo stesso direttore generale Mauro Baldissoni, ai microfoni di Roma Radio, ha fatto eco a quanto dichiarato dal presidente James Pallotta: «Se consideriamo sempre che le cose positive non possano succedere qui alla Roma poi non succedono. Noi lavoriamo perché succedano. Stadio? Solo un piccolo numero di persone può parlarne a ragion veduta; abbiamo preso tutti gli altri commenti per quello che sono, cioè zero».

Il dirigente giallorosso, quindi, dichiara ancora: «Lo stadio sarà importante per la Roma ma sarà anche un polo d’intrattenimento tra i più grandi in Europa. Darà la possibilità alla città di Roma di entrare in alcuni circuiti internazionali importanti. Ora seguiranno alcuni passaggi amministrativi e poi ci sarà una certificazione amministrativa, intanto inizieranno lavori di pulizia del sito. Obiettivo è avviare i cantieri nella prossima Primavera, con 26/28 mesi di lavori». Poi una battuta sulla qualificazione agli ottavi di Champions: «Il passaggio agli ottavi è una grande soddisfazione ma non di più. Non dobbiamo vivere questi episodi come eccezionali, lavoriamo per renderli normali».