Stop definitivo alla Serie A? Sì alle retrocessioni no allo scudetto

Coronavirus Gravina
© foto www.imagephotoagency.it

La FIGC starebbe pensando a quali misure adottare in caso di stop definitivo della Serie A: sì alle retrocessioni no allo scudetto

L’obiettivo di tutti è ripartire e concludere regolarmente la stagione ma, parallelamente, si sta studiando un piano nel caso in cui la Serie A non dovesse ricominciare. Come sarebbe stilata la classifica in quel caso?

Il Corriere dello Sport prova a fare il punto della situazione. Il nodo principale rimane quello relativo a retrocessioni e promozioni: le indicazioni che filtrano vedono una Serie A a 20 squadre anche l’anno prossimo a prescindere da quante squadre andrebbero in B e salirebbero in A. Tema scudetto. Il tricolore non sarebbe assegnato come in Belgio e Olanda e a differenza della Francia. Tutto potrebbe cambiare qualora la Uefa accordasse un eventuale sforamento dei campionati domestici oltre la data del 2 agosto, magari con la ripresa a settembre.