Suso, dalla pubalgia al rinnovo: il Milan attende il vero Jesus

Suso, dalla pubalgia al rinnovo: il Milan attende il vero Jesus
© foto www.imagephotoagency.it

Suso non ingrana. Il giocatore ha dei problemi fisici e nel frattempo pensa anche al rinnovo del contratto

SassuoloMilan, un girone fa, il gol e la grande prestazione di Suso, tornato nuovamente a brillare. A cinque mesi da quella serata di gloria, vive il peggior momento della stagione. Una fase involutiva che ha convinto Gattuso a sostituirlo nel corso dell’ultima sfida di Coppa Italia contro la Lazio. Un processo involutivo che dura ormai da molte settimane. Nelle prime 14 giornate 5 gol, 8 assist, 54 tiri totali. Nelle ultime 11 invece 1 gol, 0 assist e 25 tiri totali. Jesus s’è sacrificato a livello fisico per la squadra e ne sta pagando il prezzo.

A fine dicembre il giocatore ha pagato il conto salato con un’infiammazione in zona pelvica che non è proprio una pubalgia ma poco ci manca. Nella volata Champions l’apporto di Suso sarebbe preziosissimo, se non fondamentale. L’intesa con Piatek, per esempio, è ancora tutta da trovare. E sullo sfondo rimane la questione legata al rinnovo del contratto. Il giocatore vorrebbe rimanere ma vuole il rinnovo del contratto. Nell’accordo c’è una clausola da 38 milioni di euro. Le parti, con ogni probabilità, ne parleranno a fine stagione. Sedersi attorno a un tavolo, con in mano il quarto posto, potrebbe far bene a tutti.