Connettiti con noi

Calcio Estero

Thailandia: Al-Araibi rilasciato, il giocatore torna a casa

Pubblicato

su

Al-Araibi torna a casa dopo due mesi di prigione a causa della sua partecipazione alla protesta durante la primavera araba. Per lui sospiro di sollievo

Al-Araibi torna a casa. Il giocatore è stato rilasciato dalle autorità thailandesi dopo aver preso parte a manifestazioni risalenti alla primavera araba. In questo periodo il difensore non aveva mai smesso di giocare a calcio grazie a vari club dilettantistici che gli hanno permesso di continuare ad allenarsi. Poi la liberazione, dopo due mesi difficili e dopo un anno travagliato in cui era stato costretto a chiedere persino asilo politico.

Il suo caso ha suscitato interesse nel mondo del pallone. A schierarsi a favore del giocatore è stato Giorgio Chiellini, difensore della Juventus che ha voluto esprimere solidarietà attraverso vari post sui social. Adesso Al-Araibi è di nuovo libero, ri-accolto da molti tifosi e lasciandosi alle spalle un’odissea durata circa settanta giorni.