Udinese, Abdi: “La squadra ha trovato equilibrio”

© foto www.imagephotoagency.it

Una cosa è certa, nella prossima sfida di campionato Udinese e Lecce dovranno fare a meno di due pedine fondamentali come Pinzi e Giacomazzi. La squalifica del centrocampista romano apre la corsa al posto nell’undici titolare in casa bianconera e lo svizzero Almen Abdi non nasconde la speranza giocare dal primo minuto. “Mi alleno bene tutti i giorni e sono pronto a scendere in campo. Ho già  sostituito Giampiero a Milano e in casa contro la Sampdoria. Spero che il mister punti ancora su di me”.

Proprio contro i blucerchiati abbiamo visto le potenzialità  del vero Abdi: “Sono migliorato molto negli ultimi tre mesi. Ho imparato l’italiano e la partenza di Floro Flores mi ha dato maggior spazio. Riesco ad esprimere le mie migliori qualità  in fase offensiva, ma nel campionato italiano è importantissimo saper difendere bene”.

Tra campionato italiano e svizzero la differenza si fa sentire: “Si tratta di due tornei molto diversi, la Serie A è veramente difficile, affronti sempre avversari agguerriti”.

A tal proposito i bianconeri se la vedranno tra dieci giorni con un Lecce desideroso di riscattare il poker subito nella gara di andata: “Al “?Via del Mare’ sarà  un’altra storia. I salentini non hanno niente da perdere, ma noi vogliamo tornare dalla Puglia con l’intera posta in palio. Il prossimo turno rappresenta un’occasione più unica che rara perchè le nostre dirette avversarie si affrontano l’una contro l’altra. Una nostra vittoria a Lecce aprirebbe scenari importanti”.

Quindici presenze in campionato e tre apparizioni dal primo minuto di gioco non scoraggiano il centrocampista rossocrociato: “Cerco di dare il massimo tutti i giorni per ritagliarmi un posto nell’undici titolare. Mi sento parte di questo gruppo e percepisco la fiducia del mister. La squadra ha trovato il suo equilibrio, i tredici risultati utili consecutivi lo dimostrano”.

Qual è l’avversario più temibile nella corsa all’Europa? “Credo che il Napoli sia una formazione molto pericolosa. Affronteremo gli azzurri sul loro terreno e non sarà  facile uscire indenni dal “San Paolo”. La Roma fa ancora paura”.

Fonte: udinese.it