Udinese, Gotti teme Ibrahimovic: «Non possiamo concederci il lusso di ignorarlo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Luca Gotti ha parlato alla vigilia di Udinese-Milan

Luca Gotti, allenatore dell’Udinese, ha parlato ai microfoni di Udinese TV alla vigilia della partita casalinga contro il Milan.

DEULOFEU – «È uno stakanovista del lavoro. Bisogna frenarlo, tende a essere un perfezionista e a esagerare coi carichi. Dopo sette mesi di inattività si è presentato in condizioni fisiche e atletiche perfette, addirittura meglio di prima. Gli mancano brillantezza, intensità, accelerazione, precisione ma sono doti che si affinano giocando. È per questo che sto cercando di approfittare di tutte le occasioni per farlo giocare il più possibile». 

IBRAHIMOVIC – «Ha sicuramente dato un importante contributo alla squadra in fatto di mentalità e inoltre è il capocannoniere della serie A con 6 gol in 5 gare. Né l’Udinese né nessun’altra squadra può concedersi il lusso di ignorare le sue qualità». 

MILAN – «Il Milan è una squadra migliorata passo dopo passo grazie a una strategia globale che mescola giocatori giovani e altri che possono aiutarli a crescere. Una squadra propositiva, che si è guadagnata a pieno titolo il primo posto in classifica. È vero che l’Udinese spesso si esprime bene con le big, ma non possiamo accontentarci. Il nostro obiettivo deve essere quello di fare punti».

Novità – Estrazione mensile di un diamante da 10.000€ al più fortunato – Gioca ora