Italia, Chiellini: «Questa la base per il futuro»

© foto www.imagephotoagency.it

Così il Chiello dopo la vittoria dell’Italia sulla Svezia

Giorgio Chiellini, difensore dell’Italia, ha parlato al termine della vittoria con la Svezia per 1-0. Queste le parole del difensore a “Rai Sport“: «Nessuno si aspettava una qualificazione in anticipo. Noi avevamo le nostre certezze: la volontà di diventare una squadra solida e di mettere a disposizione del collettivo le qualità dei singoli. Oggi abbiamo fatto un brutto primo tempo, lo sappiamo anche noi, abbiamo sbagliato tanto ma proprio in un momento difficile siamo sempre stati solidi, siamo sempre stati uniti, consapevoli e consci dell’importanza della partita. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, abbiamo creato occasioni e abbiamo creato tanti uno contro uno sugli esterni e poi alla fine hanno fatto una grande giocata gli attaccanti: Zaza ha messo il suo strapotere fisico su una palla che poteva sembrare persa, Eder ha messo la sua qualità».

ANCORA CHIELLO – Prosegue il difensore: «Nervosismo? Ci siamo innervositi dopo che abbiamo sbagliato ma non siamo stati bravi ad adattarci al campo secchissimo, al caldo, però è stato importante non lasciarci andare nelle difficoltà ma siamo stati sempre sul pezzo e questa deve essere la nostra base per il futuro, migliorando sotto qualche aspetto. Ibrahimovic? Duello ruvido che si fa contro gli attaccanti di quella stazza, è stato duro anche affrontare Guidetti. La Svezia non era solo Ibra ma credo abbia un’incidenza dell’80% sui gol della Svezia e siamo stati bravi a limitarlo».