Connettiti con noi

Archivio

Roma – Napoli, allarme biglietti. La Leardi: «Ergastolo a De Santis giusto»

Pubblicato

su

Continua: «Avrei preferito avere qui mio figlio Ciro»

Notizia di ieri è la richiesta dell’ergastolo a Massimo De Santis, ultras della Roma, della Procura per l’omicidio di Ciro Esposito, avvenuto due anni fa a Roma in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli, squadra del cuore di Ciro, e Fiorentina. Nessun attenuante, come riporta Il Mattino per De Santis: il suo è stato un omicidio volontario, risultato di quattordici udienze, dodici testimonianze di protagonisti, quindici video ripresi dai telefonini, le registrazioni radio della polizia, le perizie balistiche, le deposizioni degli abitanti e dei poliziotti. Sulla condanna a De Santis è intervenuta Antonella Leardi, mamma di Ciro.

RICHIESTA GIUSTA MA NON HO SODDISFAZIONE«Cosa provo dopo la richiesta di ergastolo a De Santis? Credo che sia una richiesta giusta, ma non posso certo dire che provo soddisfazione. Avrei preferito avere qui mio figlio, che dover commentare il processo sul suo assassino. Che valore avrebbe una pena così pesante? Sarebbe un monito per chi pensa che si possa andare a vedere le partite armati, o chi crede che voler bene alla propria squadra si esprima con la violenza».

IMPEGNO COSTANTE«Come ho vissuto questi due anni? Nella continua ricerca di verità, in nome di mio figlio. Un impegno costante, per tenerne vivo il ricordo e fare qualcosa per il mio quartiere Scampia e per i tanti giovani della mia città che vivono in zone difficili di Napoli. Cosa provo per De Santis? Solo una grande pietà. Spero che un giorno possa trovare in Dio la sua possibilità di salvare la sua anima dalla morte eterna. Il Napoli mi è stato vicino? Sì, ci sostengono e ci hanno aiutato a fornire le attrezzature alla squadra di calcio a cinque creata a Scampia da mio figlio Pasquale, denominata ‘Ciro vive’. Vogliamo sia un altro riferimento nel quartiere per dare alternative ai ragazzi».

ALLARME BIGLIETTI PER L’OLIMPICO – Intanto c’è un allarme biglietti per l’Olimpico in vista della sfida di lunedì prossimo, valida per la 35^ giornata di Serie A, tra Roma e Napoli. Ieri sera, durante Napoli – Bologna, al San Paolo si è udito il coro ‘Romanista infame’ e c’è grande allerta in vista di lunedì: la tifoseria azzurra non sarà presente all’Olimpico (il Casms ha vietato la vendita ai residenti in Campania) ma è stata evidenziata nelle ultime ore la facilità di aggirare il divieto. Previsti controlli massicci ma il rischio comunque c’è, vista la grande presenza di tifosi azzurri residenti a Roma.