Chi è Edoardo Vergani, l’attaccante soffiato al Milan che ha regalato la Viareggio Cup all’Inter

vergani inter primavera
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter ha vinto la Viareggio Cup battendo la Fiorentina. Decisivo il gol di Edoardo Vergani: ecco chi è il giovane talento nerazzurro

L’Inter, come accaduto pochi mesi fa, batte la Fiorentina e alza al cielo la Viareggio Cup. A 290 giorni dalla finale Scudetto giocata a Reggio Emilia, i nerazzurri battono nuovamente i viola, vincendo per 2-1 in rimonta e si aggiudicano la 70esima edizione del Torneo di Viareggio grazie al gol decisivo realizzato da Edoardo Vergani, entrato nella ripresa e abile a superare Ghidotti. Roberto Samaden, responsabile del settore giovanile nerazzurro, e Stefano Vecchi, si confermano ancora una volta una accoppiata vincente.

L’Inter esulta per l’ottava volta al Viareggio, agganciando proprio la Fiorentina nell’albo d’oro, grazie al baby talento 17enne che aveva giocato poco e nulla con la Primavera. Il giovane attaccante ha passato un’intera annata negli Allievi Nazionali di Zanchetta ed è stato convocato da Vecchi solo dopo i forfait dei vari Pinamonti, Colidio e Odgaard, i trascinatori dell’Inter nel campionato Primavera. Il calciatore a Segrate (provincia di Milano) e, cresciuto nel Monza, ha realizzato 17 gol in 22 partite ed è il capocannoniere del girone B.

Vergani ha un importante fiuto del gol e spera di ripercorrere le orme di Pinamonti. L’ex capitano dei giovanissimi viene descritto come un ragazzo tranquillo, timido ma ambizioso. L’attaccante dell’Inter è stato uno dei più giovani a prendere parte alla Viareggio Cup 2017/2018 ed è stato soprattutto il più giovane ad andare in gol. Da ragazzino ha sfiorato il passaggio al Milan: i rossoneri lo avevano fatto seguire per 3 mesi ai tempi dei giovanissimi ma l’Inter ha agito d’anticipo e lo ha soffiato ai nerazzurri. Anche il Manchester United di Mourinho ha messo gli occhi su di lui ma l’Inter vuole blindarlo. Un prospetto interessante che sogna un grande futuro con la maglia dell’Inter e intanto si gode il presente.