Cassano spara a zero sul Milan: «Squadra di scappati di casa»

cassano
© foto www.imagephotoagency.it

Fantantonio Cassano fa discutere ancora, come sempre tra l’altro. In attesa di trovare squadra, commenta il momento della Serie A da opinionista tv

Cassano non è esattamente il calciatore più banale del panorama calcistico italiano, che sia palla al piede o davanti a microfoni e telecamere. Lo show del barese, stavolta, è andato in scena su Italia 1, nel corso di “Tiki Taka”: «Totti? Gli consiglio di continuare, e nessuno si azzardi a dirgli ciò che deve fare. C’è qualcuno, in società, al fianco di Pallotta, che muove i fili e non lo vuole. In questa Serie A, se sta bene, sono convinto che possa fare ancora gol. A me piacerebbe chiudere la carriera con lui, ma non so in quale squadra. Balotelli? Dico ciò che penso, poi è un problema suo se si è offeso. Juventus? Sarei contento se vincesse la Champions League, soprattutto per Buffon che insegue da tempo il Pallone d’Oro. Contro Messi, però, la vedo dura. Mi complimento, comunque, con la Juve e con Allegri perchè hanno fatto qualcosa di straordinario. L’esonero di Pioli? E’ una persona fantastica, lo conosco di persona: la colpa non è sua ma di un’Inter sopravvalutata. Milan? Do 10 a Montella per il lavoro svolto con una squadra di scappati di casa, alcuni di loro, ai miei tempi, non si sarebbero potuti cambiare nemmeno all’esterno di Milanello».

Condividi