D’Ambrosio: «De Boer diverso da Mancini per mentalità»

62
d'ambrosio
© foto www.imagephotoagency.it

Danilo D’Ambrosio, terzino dell’Inter, ha parlato a margine di un evento della Junior Tim Cup che si è tenuto all’Oratorio della Parrocchia di S. Michele Arcangelo e S. Rita di Milano

Danilo D’Ambrosio, terzino dell’Inter, ha detto la sua sul momento del club nerazzurro. Il laterale ha parlato dell’arrivo di de Boer, degli errori difensivi ma anche della stagione interista a margine di un evento della Junior Tim Cup che si è tenuto all’Oratorio della Parrocchia di San Michele Arcangelo e Santa Rita di Milano: «Gli errori? E’ normale in un momento di crescita. Siamo una squadra giovane con tanti acquisti ma abbiamo voglia di migliorare. De Boer? E’ diverso da Mancini per mentalità e per metodi di lavoro. La squadra c’è, la società ha fatto un ottimo mercato e dobbiamo puntare alla nostra crescita e a quella dell’Inter».

ANCORA IL TERZINO – Prosegue D’Ambrosio: «Difesa a 3 o a 4? Per me non fa differenza lo fa invece l’approccio alla partita. Mancini ha fatto un ottimo lavoro e raggiunto quasi tutti gli obiettivi della società e potevamo raggiungere il terzo posto con un pizzico di fortuna in più. Gap con la Juve? Non possiamo pensare a loro, per noi migliorarci significa tornare in Champions League».

 

 

 

Antonio Parrotto
Giornalista sportivo. Non vendo sogni ma solide news. E anche panini, birre e patatine.
Condividi
Articolo precedente
luis enrique barcellona champions leagueBarcellona, Luis Enrique: «Non sottovalutiamo il Celtic»
Prossimo articolo
witselWitsel – Juventus: sfida a Liverpool e…Zenit