FIFA, Bolivia sanzionata: sconfitte a tavolino contro Cile e Perù

66
china cup coppa d'africa serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Pesante sanzione della FIFA nei confronti della Bolivia, alla base della decisione c’è l’indebito schieramento del difensore Nelson Cabrera in due gare valide per le qualificazioni mondiali. Le sconfitte a tavolino decise per i match contro Cile e Perù rivoluzionano la classifica sudamericana.

MULTA E DOPPIA SCONFITTA – Il ricorso presentato da Cile e Perù è andato a buon fine, la FIFA ha decretato lo 0-3 a tavolino nelle gare giocate dalla Bolivia contro le due avversarie. La federazione verde è stata riconosciuta colpevole per aver utilizzato Nelson Cabrera, difensore di 33 anni, nelle due occasioni. Il giocatore, paraguayano naturalizzato, non ha vissuto in Bolivia per cinque anni: tanto è il minimo richiesto dall’organismo calcistico internazionale, anche se per la normativa boliviana sono sufficienti tre anni. La sanzione, che ha effetto immediato, prevede anche una multa pari a circa 11mila euro.

CLASSIFICA – Cambia a tavolino il risultato delle due partite incriminate, nelle quali la Bolivia aveva ottenuto quattro punti. La sottrazione ai verdi corrisponde all’aumento di tre punti per il Perù e uno per il Cile. Cambia dunque la graduatoria delle qualificazioni mondiali sudamericane, i cileni passano al quinto posto scavalcando l’Argentina per differenza reti.

Condividi