Hapoel Beer Sheva, Bakhar: «Con l’Inter sarà festa»

170
pioli inter
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia del match contro l’Inter, il tecnico dell’Hapoel Beer Sheva, Barak Bakhar, crede nell’impresa ma tiene conto del blasone dell’avversario

L’Inter vola in Israele dove domani, calcio d’inizio alle ore 19, affronterà l’Hapoel Beer Sheva. Già vittoriosi clamorosamente a San Siro, i padroni di casa non si fanno illudere dalla quasi eliminazione dall’Europa League dei neroazzurri e non si sentono favoriti. Lo ha spiegato in conferenza stampa il tecnico degli israeliani, Barak Bakhar, in diretta dallo stadio Arthur Vasermil Municipal: «Non ci sentiamo assolutamente i favoriti. L’Inter resta una grande squadra al di là dell’andata e della posizione nel girone».
HAPOEL BEER SHEVA IN FESTA – Più che una partita, secondo l’allenatore dell’Hapoel Beer Sheva, sarà una festa. Compagini blasonate non se ne vedono spesso da quelle parti: «Noi vorremmo vincere seppur l’Inter sia molto forte, più di noi. Per noi infatti non sarà una semplice partita di calcio ma un grande evento, una festa che il nostro ambiente si godrà al meglio. Spero che il pubblico sia presente ma noi possiamo vincere a prescindere. Abbiamo perso due volte ma possiamo ancora qualificarci», ha concluso Bakhar.

Condividi