Roma, Pallotta in Italia: il futuro di Sabatini è un rebus

71
sabatini roma
© foto www.imagephotoagency.it

Roma: Pallotta in Italia. Sul piatto il nodo stadio e rinnovi, ma anche e soprattutto il futuro di Sabatini, che a giugno potrebbe dare l’addio

James Pallotta è pronto a tornare in Italia con una serie di nodi irrisolti da affrontare alla svelta: il presidente della Roma, che è intenzionato a seguire molto da vicino la vicenda relativa alla costruzione del nuovo stadio giallorosso, dovrà trovarsi di fronte a un po’ di rebus tecnici. Il primo nodo sostanziale è quello dei rinnovi: da Kostas Manolas e Radja Nainggolan, passando per quello di Luciano Spalletti (in scadenza a giugno). In linea di massima Pallotta non ha molta fretta e di tempo per cominciare a discuterne ce ne è ancora. Molto più importante invece la faccenda che riguarda il futuro della guida dirigenziale.

ROMA: PALLOTTA E IL NODO SABATINI – Il direttore sportivo Walter Sabatini, riporta Il Tempo, a giugno, alla scadenza naturale del proprio contratto, potrebbe dire addio alla società: da un anno a questa parte i rapporti con Pallotta non tesi ed i due si parla soltanto tramite la mediazioni di altri personaggi (come l’ex direttore generale Franco Baldini, adesso consigliere personale del presidente). Il numero uno capitolino vuole comprendere cosa farà il d. s. per discutere poi di conseguenza il futuro. Nel mentre incontrerà il nuovo amministratore delegato Umberto Gandini, che ieri ha dato ufficialmente l’addio al Milan, e tra le altre cose, verosimilmente, parlerà anche dei pieni futuri dal punto di vista sportivo.

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
verratti kaneIl Milan dei sogni: Kane più Verratti
Prossimo articolo
babelBendtner: «Il Lord è morto, non gioco più per soldi»