La proposta di Agnelli: «Più gare di Champions e meno di campionato»

agnelli juventus champions league
© foto www.imagephotoagency.it

Agnelli, presidente Juventus ed ECA, intervistato dal Guardian: le proposte che presenterà ad Infantino sulla Champions League

Il presidente della Juventus e dell’ECA (European Club Association) Andrea Agnelli è stato intervistato dal quotidiano inglese The Guardian. Il numero dell’ECA ha in mente diverse proposte per il calcio da presentare al capo della FIFA Gianni Infantino con l’obiettivo di migliorare il calcio europeo e l’esposizione internazionale dei brand: «Chiediamo più gare internazionali e meno partite di campionato. Inoltre sarebbe necessaria una riduzione delle partite perché non si può pensare di superare un certo numero di incontri» afferma Agnelli.

Da otto gironi da quattro, ad esempio, nel dividere le 32 squadre partecipanti alla Champions League in quattro gironi da otto aumentare almeno a 14 le sfide di alto livello da giocare nella prima fase della competizione. «Sono solamente delle proposte, non c’è ancora un progetto vero e chiaro in tal senso, si potrebbe anche aggiungere la possibilità degli Under 21 e degli Under 23». Prosegue il presidente della Juventus: «Oggi tutto è ormai relativo alla visibilità del brand e quello della Serie A ha raggiunto i propri minimi storici. L’obiettivo di ogni società è sempre quello di avere una maggiore esposizione internazionale per poter sviluppare appieno i nostri brand, indipendentemente dal fatto che si parli di una squadra come Manchester United, Real Madrid e Juventus o di una come Sporting Lisbona, Anderlecht o Legia Varsavia».