Agnelli: «Fieri e orgogliosi di avere Pirlo con noi. Siamo tutti focalizzati per la Champions»

Juventus Agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Agnelli ha parlato durante la conferenza stampa di presentazione di Andrea Pirlo come allenatore della Juventus Under 23

Andrea Agnelli ha parlato durante la conferenza stampa di presentazione di Andrea Pirlo come allenatore della Juventus Under 23. Queste le sue parole.

PIRLO – «Siamo qui oggi per presentare il nuovo allenatore dell’Under 23 che conoscete tutti molto bene. Da calciatore lui ha scritto una parte fondamentale della storia che stiamo continuando a scrivere. Comincia questa sua avventura come allenatore da noi e di questo siamo fieri ed orgogliosi. Spero per lui che sia il primo passo di una carriera ricca di soddisfatti. Lo fa in un progetto che noi abbiamo fortemente voluto. Un percorso di cui mi sono reso conto che inizialmente era un problema identitario perché i ragazzi erano abituati ad un giro di prestiti che spesso li portava a non completare la loro carriere da calciatori. A oggi devo dire che abbiamo ragazzi di cui mi fa piacere leggere le interviste che rilasciano, c’è un riconoscimento da parte dei protagonisti del percorso. Poi è chiaro che l’obiettivo con Andrea il percorso è quello che abbiamo visto in altre seconde squadre ossia che possa magari in futuro arrivare in prima squadra».

STAGIONE – Siano al nono scudetto consecutivo, ne siamo felici e orgogliosi. È difficile anche solo pronunciarlo. È stato un anno durissimo, difficile da capire fino in fondo, anche per i tifosi. Ma quando si guarda l’albo d’oro c’è solo il nome dei vincitori. È stato un anno durissimo, stiamo ancora giocando senza tifosi. Ma una squadra è fatti di cenni, sguardi: noi abbiamo cambiato 13 persone nello staff tecnico. Abbiamo cambiato nutrizionista, dottori, allenatore, staff tecnico. Per questo è stato un anno estremamente difficile. Tutte le dinamiche sono state resettare. Faccio i complimenti a Pavel, Fabio e Federico per aver ricalibrato la macchina. Abbiamo davanti a noi un altro obiettivo che è la Champions. Siamo focalizzati sul Lione. Sarà una partita difficilissima, dobbiamo essere pronti».