Ancelotti: «Insigne dispiaciuto per i fischi. Ambiente troppo negativo»

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, nel corso della conferenza stampa di vigilia di Frosinone-Napoli

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Frosinone-Napoli. Ecco le sue dichiarazioni: «Vogliamo chiudere questo momento negativo. Dobbiamo pensare a blindare il nostro posto, attraverso le nostre armi: vincere, fare una bella partita e poi pensare alle prossime. Il secondo posto resta un obiettivo, non considerato da molti all’inizio della stagione. Insigne? Non sarà della partita, ha un fastidio al tendine dell’adduttore. Mancherà anche Allan che ha accusato un fastidio da sovraccarico. La buona notizia invece arriva da Albiol che sarà dei nostri ma non credo partirà dal 1′ minuto».

Ancelotti ha poi parlato del momento particolare di Insigne e non solo: «Insigne deve continuare a lavorare. Si è allenato molto bene ma ha questo piccolo fastidio, ma lui sa già la strada, non c’è alcun caso, nessun problema. E’ dispiaciuto per i fischi, ma guarda avanti. La squadra ha fatto bene fino a questo momento e ha fatto vedere buone cose, specie ad inizio stagione. Io ho conosciuto ambiente, società, giocatori, si va avanti ancora con più fiducia perché vedo una squadra forte, mi ha ben impressionato all’inizio della stagione e dei limiti che vanno limati. Sono contento di essere qui e sono nella società giusta per esprimere le mie idee di calcio, il resto sono chiacchiere. L’ambiente è un po’ troppo negativo ma nessuno ha parlato di vittoria del campionato e della Champions. L’unico rammarico forse è la coppa Italia, ma nel campionato siamo competitivi perché arrivare secondi con tutte le squadre che faticano ad arrivare quarte è già un ottimo risultato».