Balzaretti, la dottoressa: «Ora ha più fiducia»

© foto www.imagephotoagency.it

La dottoressa Ulivi spiega l’RSQ1 ed il recupero del terzino

Federico Balzaretti ha vissuto probabilmente la stagione più difficile della propria carriera, una stagione che lo ha visto impegnato lontano dai campi da gioco (anche in veste di commentatore) a causa di problemi fisici che rischiavano di minacciare la carriera stessa del terzino sinistro. Il momento critico è alle spalle e, adesso, Balzaretti vede più vicina la possibilità di tornare a calcare il campo da gioco durante una sfida ufficiale. L’edizione odierna de Il Tempo riporta le parole della dottoressa Cristiana Ulivi sulle condizioni dello stesso Balzaretti.

UN LAVORO COMPLESSO – Queste le parole sul recupero del giocatore e sul metodo adoperato per sancire il riavvicinamento all’attività agonistica: «Si tratta di un lavoro complesso che richiede un allenamento specifico: oltre a ridurre l’infiammazione, va a rinforzare muscolarmente il paziente. L’RSQ1 permette di recuperare in tempi più brevi da qualsiasi problematica muscolo-scheletrica, incrementa la forza, individua le zone infiammate e imposta un lavoro ad personam». 

DOLORE SCOMPARSO – La dottoressa che si è occupata del recupero di Balzaretti si è soffermata anche sul momento del giocatore a livello psicologico: «È sicuramente più fiducioso di prima. Noi abbiamo finito il nostro lavoro, a dicembre non aveva più dolore, si sentiva forte. Deve cercare di mantenere un buon livello di forza, è quando manca che ci si infortuna più facilmente» ha spiegato la Ulivi.