Superclasico Boca Juniors-River Plate, finale Copa Libertadores 2-2: pagelle e tabellino

river plate-boca juniors
© foto Flickr

Superclasico Boca Juniors-River Plate, finale di andata Copa Libertadores 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Doveva essere una “finale eterna” e le premesse di qualcosa di spettacolare, almeno per l’andata, sono state rispettate: un 2˗2 al cardiopalma che ha deliziato i palati più raffinati. Fin da subito, le due squadre si sono date battaglia, mettendo in campo tutta la garra agonistica richiesta dalla prestigiosa occasione ma, a questo, i giocatori scesi in campo sono riusciti ad aggiungere anche una qualità spesso elevata, in particolare tra le fila degli uomini guidati da Gallardo. Il Boca Juniors ha avuto il merito di riuscire a passare in vantaggio per ben due volte, facendosi però poi rimontare, con eccessiva facilità a dirla tutta, dai suoi avversari che sono riusciti a offrire una manovra di gioco più fluida e articolata. Con un River “più di gioco” e un Boca “più di giocatori”, il tutto verrà rimandato fra due settimane al Monumental, quando ad attendere i giocatori ci saranno soltanto tifosi biancorossi. Altissima la tensione in campo, nonostante non si debbano segnalare particolari episodi di tensione: tutto nella norma del Superclasico, dunque.

Boca Juniors-River Plate 2-2: tabellino

Marcatori: 34′ pt, Abila (B); 36′ pt, Pratto (R); 46′ pt, Benedetto (B); 16′ st, aut. Izquierdoz (R)

Boca Juniors (4-3-3): Rossi 7; Jara 6 (38′ st, Bufarini 6), Izquierdoz 5, Magallan 6, Olaza 6; Perez 6, Barrios 6, Nandez 5.5; Pavon 6 (26′ pt, Benedetto 7), Abila 7, Villa 6.5 (27′ st, Tevez 6.5). Allenatore: Schelotto.

River Plate (4-4-2): Armani 6.5; Montiel 5.5, Maidana 6, Pinola 6, Casco 6.5; Martinez Quarta 6.5 (14′ st, Fernandez 5.5), Enzo Perez 6 (30′ st, Zuculini 5.5), Palacios 6, Martinez 6.5 (32′ st, Quintero 6); Santos Borré 6.5, Pratto 7.5. Allenatore: Gallardo.

Arbitro: Roberto Andrés Tobar Vargas

Note: Ammonizioni: Jara (B), Villa (B), Abila (B), Tevez (B)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ BOCA JUNIORS:

Benedetto 7: non parte titolare ma questo non gli toglie la possibilità di prendersi la scena, grazie alla sua proverbiale garra agonistica. Entrato nella prima frazione a causa dell’infortunio di Pavon, si rende subito protagonista con il gol che porta i suoi sul 2˗1, mette i difensori in difficoltà in più di un’occasione e sul finale ha la possibilità di portare nuovamente in vantaggio i suoi ma si fa ipnotizzare da Armani

PEGGIORE IN CAMPO ˗ BOCA JUNIORS:

Izquierdoz 5: impreciso in qualche chiusura di troppo, è anche sfortunato ad anticipare Pratto in occasione del secondo gol, infilando direttamente nella sua porta. Con Pratto in marcatura vive una serata davvero complicata

MIGLIORE IN CAMPO ˗ RIVER PLATE:

Pratto 7.5: l’autentico trascinatore della squadra. Lotta contro avversari rudi e decisi ma riesce quasi sempre a vincere i contrasti, realizza il gol del pareggio dopo pochi secondi dal vantaggio Boca ed è assoluto protagonista sul gol del definitivo pareggio, mandando in difficoltà Izquierdoz

PEGGIORE IN CAMPO ˗ RIVER PLATE:

Montiel 5.5: offre numerosi incursioni offensive sulla fascia ma i suoi traversoni si rivelano spesso imprecisi


Boca Juniors-River Plate: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Sull’onda dell’entusiasmo del gol realizzato al termine della frazione, i padroni di casa spingono con forza, creando numerose possibilità di penetrare in area, senza però rendersi quasi mai realmente pericolosi. L’intensità del pressing è sempre altissima e il River Plate stenta a far brillare ed esaltare il suo gioco ma la garra del suo attaccante migliore porta, ancora una volta, i suoi sul pari, propiziando l’autogol di Izquierdoz. Il nervosismo sale con il passare del tempo e il gioco ne patisce leggermente: le due squadre risultano più sfilacciate e la stanchezza si fa sentire. I giocatori, però, anche quelli entrati nella seconda frazione, non mancano di far sentire la presenza con interventi decisi che infiammano il pubblico. Sul finire di frazione, Benedetto ha l’occasione per riportare nuovamente in vantaggio i suoi ma Armani lo ipnotizza, impedendogli di segnare. Tutto rimandato al Monumental tra due settimane.

50’ ˗ Finisce qui: è 2˗2 spettacolare

50’ ˗ Brutto calcio di Tevez ai danni di un avversario: ammonizione per lui

49’ ˗ Barrios viene atterrato a circa 30 metri dalla porta di Armani: calcio di punizione allontanato dalla difesa

45′ – Assegnato 5′ di recupero

45’ ˗ Occasione Boca Juniors. Tevez resiste a un contrasto, servendo un delizioso pallone a Benedetto, completamente libero, al centro dell’area, che però si fa ipnotizzare da uno straordinario intervento di Armani

44’ ˗ Ingenuità di Palacios che regala letteralmente un calcio d’angolo agli ospiti per un rinvio decisamente non preciso

41’ ˗ Quintero cerca la palla filtrante per Pratto che spizza quel tanto che basta per aggiungere forza a un pallone che finisce, però, tranquillo tra le mani di Rossi

38’ ˗ Esce Jara, entra Bufarini per il Boca

37’ ˗ Jara fermo a terra per crampi

36’ ˗ Pratto tenta il gol di tacco, dall’interno dell’area, ma il tentativo svanisce a causa dell’imprecisione del colpo

33’ ˗ Occasione per il Boca. Tevez riceve da Abila con il tacco e tira di prima intenzione da fuori area: palla a pochi centimetri dall’incrocio. Il guardalinee, però, aveva fischiato fuorigioco

32’ ˗ Ultimo cambio per il River: entra Quintero, esce Martinez

32’ ˗ Barrios prova il tiro dalla lunga distanza, conquistando un prezioso angolo

30’ ˗ Ammonizione per Santos Borré, diffidato, salterà la finale di ritorno, rischiando addirittura di finire anzi tempo la partita per proteste

30’ ˗ Esce Enzo Perez, entra Zuculini per il River Plate

29’ ˗ Fernandez recupera un ottimo pallone al centro dell’area ma il controllo non perfetta vanifica la buona occasione

27’ ˗ Cambio per il Boca: entra Tevez, esce Villa

26’ ˗ Olaza tenta la fuga sulla corsia sinistra ma un rimpallo lo costringe a perdere un interessante pallone

20’ ˗ Palla troppo lunga di Santos Borré: Rossi conquista facilmente il pallone

16’ ˗ GOL RIVER PLATE!!! Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Izquierdoz anticipa malauguratamente Pratto, infilando direttamente nella sua porta

15’ ˗ Occasione Boca. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Izquierdoz si ritrova il pallone sui piedi e da distanza millimetrica, sebbene defilata, mette sul fondo mancando il centro della porta

13’ ˗ Occasione River Plate. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, la palla esce dall’area di rigore, viene conquistata da Casco che, da posizione siderale, tenta il tiro con il piede non prediletto, calciando a pochi centimetri dall’incrocio

13’ ˗ Primo cambio per gli ospiti: fuori Martinez Quarta, dentro Fernandez

11’ ˗ Occasione River Plate. Martinez approfitta di un’indecisione di Montiel per mettere al centro dell’area un traversone rasoterra, repentinamente conquistato palla a terra da Rossi.

10’ ˗ Conclusione dalla lunghissima distanza per Olaza: palla alta sopra la traversa, non di poco

9’ ˗ Cross di Montiel troppo lungo per Pratto: palla sul fondo

6’ ˗ Casco in maniera forse troppo determinata cerca di penetrare in area  di rigore ma l’eccessiva veemenza viene punita dall’arbitro

4’ ˗ Esplosività e velocità di Villa che dalla sua metà campo compie uno scatto determinante e bruciante verso l’area di rigore avversaria: il suo tentativo di penetrare in essa, però, non trova altro che un corner

3’ ˗ Abila taglia davanti a Pinola: l’attaccante invoca il VAR, protesta in maniera troppo veemente e riceve l’ammonizione

2’ ˗ Boca subito in avanti con Nandez che, di testa, prova a servire uno dei due compagni attaccanti in area di rigore ma la sua conclusione è imprecisa

1’ ˗ Le due squadre sono rientrate in campo e sono pronte a iniziare la seconda frazione: batte il River Plate questa volta

SINTESI PRIMO TEMPO: Inizio esaltante di partita con il Boca Juniors che si spinge subito in avanti con forza, conquistando due corner nel giro di pochi secondi. La reazione del River Plate non si fa attendere e la qualità dei Millionarios esce immediatamente e le occasioni fioccano a ripetizione: la prima con Martinez Quarta da calcio d’angolo, Santos Borré su cross di Pratto. Il pressing offensivo del River si fa sempre più stringente e il Boca si deve affidare soltanto alle fugaci ripartenze dei suoi attaccanti, ma la precisione degli stessi non è mai sufficiente. A peggiorare la situazione ci ha pensato l’infortunio e la forzata uscita dal campo di Pavon, il più potenzialmente pericoloso dei suoi. La partita si scalda trascorsa la mezz’ora e Abila, dimostrando grande abnegazione, riesce a portare a sorpresa in vantaggio i suoi. Forse eccessivamente galvanizzati, i padroni di casa vanno in blackout e subiscono il repentino pareggio dell’ex Pratto. Gli ospiti vanno più volte vicini al nuovo vantaggio ma è, ancora una volta, il Boca a riportarsi in vantaggio con Benedetto che di testa anticipa il suo marcatore. La Bombonera scoppia di entusiasmo e il primo tempo si conclude sul risultato di 2˗1

48’ ˗ Finisce qui il primo tempo con la Bombonera che trema letteralmente: 2˗1 per i padroni di casa

46’ ˗ GOL BOCA JUNIORS!!! Sugli sviluppi del calcio di punizione, Benedetto svetta più in alto del suo marcatore Montiel realizzando di testa il gol del nuovo vantaggio

45’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

45’ ˗ Villa prova il tiro da distanza siderale: palla abbondantemente fuori

43’ ˗ Villa colpisce con una gomitata Montiel e riceve l’ammonizione

40’ ˗ Occasione River Plate. Santos Borré tenta la conclusione dall’interno dell’area ma l’attaccante non chiude abbastanza la conclusione, che finisce inesorabilmente sul fondo

40’ ˗ Occasione River Plate. Ancora una volta, gli ospiti vanno vicini al gol del vantaggio con Pratto ma Rossi si supera e respinge la ghiotta occasione

37’ ˗ Ammonizione per Jara, reo di aver atterrato con troppa foga un avversario

36’ ˗ GOL RIVER PLATE!!!! Sugli sviluppi di un contropiede, Pratto conquista palla al limite dell’area di rigore e con il destro, dopo un felice controllo, infila Rossi

34’ ˗ GOL BOCA!!!! Quasi a sorpresa, i padroni di casa passano in vantaggio grazie all’abilità predatoria di Abila che da distanza ravvicinata infila un Armani decisamente non perfetto

32’ ˗ Palacios tenta di lanciare un compagno sulla fascia ma il assist è troppo forte e il pallone finisce in fallo laterale

29’ ˗ Izquierdoz blocca la corsa di Santos Borré al limite dell’area, facendogli perdere una ghiotta occasione di tiro

26’ ˗ Pavon è costretto a uscire dal terreno di gioco in lacrime, dopo l’ennesimo scatto: al suo posto entra Benedetto

25’ ˗ Calcio d’angolo per gli ospiti, interrotto per lancio di oggetti dagli spalti

23’ ˗ Prime scintille tra Barrios e Casco: schiaffi sul volto tra i due

22’ ˗ Pavon alza bandiera bianca, per un fastidio al flessore: si scaldano i pezzi forti

21’ ˗ Pablo Perez cade in area di rigore ospite ma l’arbitro si gira, valutando il tocco non bastevole per assegnare il penalty

19’ ˗ Uno/due palla a terra efficace e spettacolare sulla fascia destra da parte dei giocatori del River: il cross messo al centro dell’area da Martinez non trova l’intervento puntuale di Pratto

18’ ˗ Pablo Perez invoca la rimessa laterale ma il direttore di gara cileno non è dello stesso avviso

16’ ˗ Occasione River Plate. Cross dal limite dell’area di Pratto, colpo di testa preciso di Borré smanacciato con un grande intervento in tuffo da Rossi: calcio d’angolo

14’ ˗ Abila viene leggermente trattenuto in area di rigore, lasciandosi cadere con troppa leggerezza, per poi toccare il pallone con il braccio: calcio di punizione per gli ospiti

13’ ˗ Punizione buttata al vento per una errata lettura di Olaza sulla fascia

12’ ˗ Barrios fermato fallosamente da Martinez al centro del rettangolo di gioco

11’ ˗ Pavon prova a scaldare il destro dalla distanza ma la sua conclusione finisce direttamente in tribuna

10’ ˗ Scontro decisamente duro tra Jara e Martinez: gli ospiti guadagnano un ottimo calcio di punizione

8’ ˗ Martinez conquista un prezioso pallone a metà campo su errore della difesa, lanciandosi sulla fascia: il suo ottimo cross al centro dell’area viene, però, mal controllato da Santos Borré che perde il pallone vanificando l’occasione

7’ ˗ Occasione River Plate. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Martinez Quarta riesce a staccare più in alto di tutti e dirige il pallone a pochissimi centimetri dal palo

6’ ˗ Occasione River Plate. Sugli sviluppi del calcio di punizione, Martinez cerca direttamente l’incrocio dei pali ma Rossi si supera e spedisce in calcio d’angolo

5’ ˗ Martinez prova a correre in contropiede ma viene atterrato da un intervento troppo deciso di Magallan

3’ ˗ Calcio di punizione a poca distanza dalle panchine per il River, mal battuto e sprecato

2’ ˗ Calcio di punizione dalla propria metà campo per gli Xeneizes, per fallo su Jara

1’ ˗ Pronti via e i padroni di casa iniziano subito conquistando un prezioso calcio d’angolo: sugli sviluppi dello stesso il Boca chiede il calcio di rigore ma l’arbitro assegna soltanto un altro corner

1’ ˗ Tobar Vargas fischia il calcio d’inizio del match: è la squadra di casa a battere il primo pallone dell’attesa finale

Boca Juniors e River Plate sono scese in campo e sono pronte a dare inizio all’andata della finale di Copa Libertadores, in un’atmosfera caldissima


Boca Juniors-River Plate: formazioni ufficiali

Boca Juniors (4-3-3): Rossi; Jara, Izquierdoz, Magallan, Olaza; Perez, Barrios, Nandez; Pavon, Abila, Villa. Allenatore: Schelotto.

River Plate (4-4-2): Armani; Montiel, Maidana, Pinola, Casco; Martinez Quarta, Enzo Perez, Palacios, Martinez; Santos Borré, Pratto. Allenatore: Gallardo.


Boca Juniors-River Plate: probabili formazioni e pre-partita

Qui Boca Juniors. Alla Bombonera è ormai tutto pronto per accogliere la finale d’andata e, per la straordinaria occasione, anche Schelotto pare avere le idee molto chiare. Il tecnico, infatti, sembra intenzionato ad affidarsi, ancora una volta, al suo modulo˗marchio di fabbrica, il 4˗3˗3 già visto spesso in questa stagione. Uno degli uomini più attesi è, indubbiamente, Carlos Tevez, nonostante sia molto difficile vederlo in campo dal primo minuto. Nel tridente d’attacco, però, insieme a Pavon e Benedetto si potrebbe vedere un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano, Mauro Zarate, rinato in Sud America. A difendere i pali degli Xeneizes, invece, ci penserà Rossi e davanti a lui si schiererà la linea difensiva a 4 composta da Jara, Izquierdoz, Magallan e Olaza. A centrocampo, spazio a Barrios, coadiuvato da Perez e Nandez.

Qui River Plate. Marcelo Gallardo, la guida dell’altra “faccia” di Buenos Aires, è forse la vera sorpresa di questa squadra, colui che è considerato il Re Mida dei Milionarios grazie ai suoi 16 trofei vinti tra la carriera da allenatore e, soprattutto, da calciatore. Purtroppo, però, i Milionarios non potranno essere seguiti a bordo campo dal loro mentore, reduce una squalifica rimediata nella semifinale contro il Gremio. Nonostante ciò, anche lui pare avere le idee chiare: il 4˗4˗2 pare il modulo scelto, pronto a diventare 4˗3˗1˗2 all’occorrenza con Quintero destinato a salire sulla trequarti. In avanti, con ogni probabilità, ci sarà Ignacio Scocco, in vantaggio su Pratto, ad affiancare il bomber di coppa Santos Borré. In mediana, invece, accanto a Quintero agirà Ponzio, con Palacios e Martinez. In porta, il neo acquisto di stagione Armani, coadiuvato dal quartetto Montiel, Maidana, Pinola e Casco.

Boca Juniors (4-3-3): Rossi; Jara, Izquierdoz, Magallan, Olaza; Perez, Barrios, Nandez; Pavon, Benedetto, Zarate. Allenatore: Schelotto.

River Plate (4-4-2): Armani; Montiel, Maidana, Pinola, Casco; Quintero, Ponzio, Palacios, Martinez; Santos Borré, Scocco. Allenatore: Gallardo.


Boca Juniors-River Plate: precedenti

Il derby più sentito nel mondo del calcio che andrà in scena alla “Bombonera” tra Boca Juniors e River Plate sarà la sfida numero 372 tra le due compagini, un numero esorbitante che testimonia la storia ultracentenaria e una rivalità che dura da 110 anni. Basti pensare che il primo “Superclasico” tra i due club de La Boca si disputò il 2 agosto 1908, conclusosi 2˗1 in favore degli Xenezeis. A rendere il derby la stracittadina più nota dell’intero pianeta ci hanno pensato anche i numerosi incidenti, il più grave dei quali è stato quello del giugno del ’68 quando, al Monumental, 71 tifosi persero la vita schiacciati dal Cancello n. 12. Le due compagini si affronteranno per la quarta volta nella “Champions sudamericana”, ma per la prima volta questa sfida verrà disputata in finale. L’ultimo incontro risale al 2015, quando agli ottavi i Millionarios riuscirono a sbancare grazie al 1˗0 dell’andata e allo 0-3, a tavolino, ottenuto grazie alla sospensione della gara da parte dell’arbitro per un attacco di gas urticante subito dai giocatori biancorossi. Sarà, invece, la terza volta che le due squadre si affronteranno in una finale: la prima nel 1976 con vittoria del Boca, la seconda e la terza lo scorso marzo in Supercoppa argentina, questa volta con vittoria del River. Il bilancio totale degli incontri pende leggermente a favore dei padroni di casa con 134 vittorie, 115 sono stati i pareggi e 122 le vittorie dei Millionarios. In questo anno solare, infine, le tre supersfide sono state tutte vinte dagli uomini di Gallardo: 0-1 il 22 gennaio nel Torneo del Verano, 0-2 il 15 marzo in Supercoppa, 0-2 in campionato lo scorso 23 settembre


Boca Juniors-River Plate: arbitro

Sarà Roberto Andrés Tobar Vargas l’arbitro designato a dirigere la sfida d’andata della finale di Copa Libertadores tra Boca Juniors e River Plate. Per il direttore di gara cileno, classe ’78 e ingegnere informatico di professione, sarà la sfida numero 7 in questa competizione, nell’edizione odierna ed è considerato un arbitro “dal cartellino facile” dal momento che ha già estratto il cartellino giallo ben 26 volte. Nella sua carriera ha diretto due volte sia il Boca, che il River Plate. Sospeso per otto mesi a causa dello scandalo del “Club del Poker” nel 2012, per l’occasione, sarà coadiuvato dai connazionali Christian Schiemann e Claudio Ríos, il quarto uomo sarà il peruviano Diego Haro mentre al VAR ci saranno Piero Maza e Carlos Astroza.


Boca Juniors-River Plate Streaming: dove vederla in tv

Boca Juniors-River Plate sarà trasmessa a partire dalle ore 20 in diretta streaming per pcsmartphonetabletsmart tv e console su tutti i device compatibili tramite app DAZN, gratuitamente per gli abbonati Mediaset Premium e a pagamento per quelli Sky Sport (anche in tv attraverso decoder Sky Q per tutti coloro che hanno acquistato il ticket aggiuntivo), ma sempre tramite app DAZN. Clicca qui per abbonarti un mese gratis a DAZN.