Non è la Premier: il Boxing Day non scalda la Serie A

Non è la Premier: il Boxing Day non scalda la Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Il Boxing Day non scalda i cuori dei tifosi della nostra Serie A. I dati di afflunenza senza grossi picchi rispetto alla media

Grande attesa per il primo Boxing Day tutto italiano. Dopo l’esperimento dell’anno scorso con le partite di Coppa Italia durante la sosta natalizia, ecco la trovata: partite di campionato il 26 dicembre, nel giorno di Santo Stefano, proprio come accade in Premier League. Un modo per permettere alle famiglie di andare allo stadio e per vedere dal vivo la Serie A. L’esperimento però non sembra aver scaldato particolarmente il cuore del pubblico italiano: i dati di affluenza infatti non hanno fatto registrare particolari picchi di affluenza.

I pochi gol del Boxing Day 2018 sono stati visti nel complesso da 254 mila spettatori (25,4 di media) con il record di oltre 64 mila spettatori a San Siro per InterNapoli, il big match della 18esima giornata, e 4 stadi oltre la propria media stagionale (il Dall’Ara di Bologna, lo Stirpe di Frosinone, la Sardegna Arena di Cagliari e il Franchi di Firenze). La media del Boxing Day segna soltanto il settimo risultato stagionale. L’esperimento, qualcosa tra la riesumazione di un rito visto appena due volte in Italia, l’ultima volta 47 anni fa, e l’imitazione dell’irraggiungibile modello inglese, ha strappato un buon risultato ma non straordinario, secondo le previsioni della Lega che ha in mente di replicarlo anche tra un anno.