Brasile-Svizzera 1-1, Mondiali 2018: tabellino e pagelle

Brasile-Svizzera, gruppo E Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

E’ giunto finalmente il momento dell’esordio del Brasile. La squadra di Tite è una delle favorite per la vittoria finale, e dunque c’è grande attesa per vedere come approcceranno il mondiale Neymar e compagni. Di fronte però si trova una squadra esperta e ostica come la Svizzera di Petkovic. Gli elvetici faranno di tutto per tentare di arginare lo strapotere brasiliano e rappresentano sicuramente un primo banco di prova molto interessante. Vincere oggi significherebbe dare un bel segnale a tutte le avversarie e darebbe la giusta spinta morale a tutto il gruppo.

Brasile-Svizzera 1-1: tabellino

MARCATORI: pt 19′ Coutinho; st 4′ Zuber

BRASILE (4-2-3-1): Alisson 6; Danilo 6, Thiago Silva 6.5, Miranda 5, Marcelo 6.5; Casemiro 6 (14′ st Fernandinho 6), Paulinho 5.5 (21′ st Renato Augusto 6); Willian 5.5, Coutinho 6.5, Neymar 6.5, Gabriel Jesus 5.5 (34′ st Firmino ng). All. Tite

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer 6.5; Lichtsteiner 5.5 (41′ st Lang ng), Schar 6, Akanji 6,  Rodríguez 5,5; Xhaka 6, Behrami 6 (25′ st Zakaria 6); Shaquiri 6.5, Dzemaili 6, Zuber 6.5; Seferovic 5 (34′ st Embolo ng). All. Petkovic

ARBITRO: Ramos 6.5 (MEX)

NOTEAMMONITI: Licthsteiner, Casemiro, Schar, Behrami

LE PAGELLE

BRASILE IL MIGLIORE

NEYMAR 6.5 – Partita in crescendo quella del fenomeno brasiliano. Dopo un inizio complicato si prende la squadra sulle spalle e cerca di trascinarla alla vittoria. Gli manca solo il gol.

BRASILE IL PEGGIORE

MIRANDA 5 – Pesante il suo errore in marcatura su Zuber che causa il gol del pareggio. Nel complesso non da la sensazione di consueta solidità. Appare un po’ appannato quest’oggi.

SVIZZERA IL MIGLIORE

SHQUIRI 6.5 – Elettrico ed imprendibile. Parte piano e non sembra essere in giornata. Poi pian piano ingrana e diventa un pericolo per la difesa verdeoro. Suo il corner che porta al pareggio di Zuber.

SVIZZERA IL PEGGIORE

SEFEROVIC 5 – Mai incisivo e sempre fuori posizione. Non riesce ma a rendersi pericoloso. Un’attaccante che non è quasi mai presente in area di rigore risulta dannoso alla fine.

 

 

Brasile-Svizzera: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – E’ un’altra Svizzera quella che esce dagli spogliatoi. Appare chiaro che i ragazzi Petkovic sono determinati a recuperare lo svantaggio. Infatti dopo 4′ minuti arriva il pareggio di Zuber che sovrasta Miranda di testa e batte Alisson. Il Brasile non ci sta e comincia ad attaccare a spron battuto, rischiando però qualcosa in contropiede. Neymar prova ad indicare ai compagni la via, ma nonostante alcune buone occasioni il vantaggio non arriva. termina dunque con un punto a testa questo Brasile-Svizzera.

51′ st – Fischia tre volte Ramos, inizia dunque con un pareggio l’avventura mondiale di Brasile e Svizzera

50′ st – Va proprio Neymar, palla nel mezzo, sbuca Renato Augusto che calcia al volo di mancino, ma viene murato

49′ st – Accelerazione impressionante di Neymar che guadagna un’altra punizione dal limite

45′ st Occasionissima per Miranda sugli sviluppi di un calcio d’angolo, tiro a botta sicura che esce di un nonnulla

44′ st – Gran palla di Neymar da punizione, gira Firmino di testa, grande parata di Sommer

42′ st Cross dalla destra di Willian, sbuca Neymar di testa, ma è attento Sommer

41′ st Non ce la fa Licthsteiner, entra quindi Lang

40′ st – Splendida ripartenza del Brasile con Neymar che arriva al limite e poi serve Firmino, che sbaglia il controllo e l’occasione sfuma

36′ Tiro di Firmino da posizione defilata, palla che finisce alta

34′ st – Arriva il momento di Embolo che rileva uno spento Seferovic

34′ st Ultimo cambio per Tite, dentro Roberto Firmino, fuori Gabriel Jesus

32′ st – Ci prova anche Neymar dalla distanza, attento Sommer

31′ st – Tentativo dalla distanza di Fernandinho che finisce altissimo

28′ st –  Che rischio di Akanji che cintura in area Gabriel Jesus, Ramos lascia correre

27′ st – Ripartenza Svizzera con Shaquiri che scappa via a destra e poi serve Dzemaili al limite, tiro debole bloccato da Alisson

25′ st – Cambia anche Petkovic, finisce la partita di Behrami, inizia quella di Zakaria

24′ st Gran palla di Neymar per Coutinho, che la mette giù di petto e calcia, fuori di poco

22′ st – Ancora Neymar che salta Behrami e fa ammonire pure lui

21′ st – Altra sostituzione nella mediana brasiliana, fuori Paulinho, dentro Renato Augusto

21′ st  – Va Neymar, calciata malissimo e la difesa allontana con calma

20′ st – Ammonito Schar che viene saltato secco da Neymar e commette fallo al limite

19′ st – Insiste la Svizzera che cerca addirittura il vantaggio ora

14′ st – Primo cambio per Tite, fuori l’ammonito Casemiro dentro Fernandinho

13′ st – Azione insistita del Brasile, allontana alla fine Ricardo Rodriguez

12′ st – Marcelo in verticale per Neymar, finta e tiro, palla in angolo

10′ st – Cross dalla destra di Shaquiri, attento Alisson in uscita

9′ st – Torna in campo Behrami che sembra poter continuare

8′ st – Intanto a terra Behrami che si tiene il ginocchio e sembra molto dolorante

5′ st Svizzera galvanizzata dal vantaggio: Dzemaili allarga per Shaquiri a destra chiude però Casemiro

4′ st Gooool! Pareggio della Svizzera: Zuber sovrasta Miranda di testa su angolo di Shaquiri e batte Alisson 

3′ st – Seferovic riceve al limite e imbuca per Zuber, bravo Marcelo in anticipo

2′ st Ammonito Casemiro per un duro fallo su Dzemaili

1′ st – Si ricomincia a Rostov con il Brasile avanti 1-0

SNTESI PRIMO TEMPO – Parte subito forte il Brasile che con costanti fraseggi e accelerazioni improvvise cerca di mettere paura alla Svizzera. Ci prova Paulinho ma il suo tiro da buona posizione termina fuori di poco. Al 20′ arriva poi il vantaggio del Brasile con capolavoro di Coutinho. Dopo lo svantaggio la SVizzera sembra un po’ tramortita, ma ci mette poco a riprendersi. Finale di tempo quasi tutto di marca rossocrociata ma il gol non arriva e si va a riposo sull’1-0.

47′ pt – Fischia due volte Ramos e manda tutti negli spogliatoi

46′ pt – Chiude in attacco il Brasile con un colo di testa di Thiago Silva che finisce alto di poco dopo angolo di Marcelo

43′ pt – Gran palla di Xhaka per Shaquiri, che però non controlla e perde l’occasione

41′ pt – Si distende il Brasile con Paulinho che pesca subito il taglio in profondità di Gabriel Jesus, grande chiusura di Akanji in area di rigore

39′ pt – Prima vera occasione per la Svizzera: Dzemaili pesca Zuber n area di rigore, prova il tiro, ma colpisce Thiago Silva 

37′ pt – Danilo cerca Gabriel Jesus in area di rigore, chiuso bene da Akanji

34′ pt – Prova a partire Neymar sulla destra, bravo Behrami a chiuderlo prima che prenda velocità

31′ pt – Lichtsteiner primo ammonito del match per un fallo ai danni di Neymar

30′ pt – Tiene ora la palla la Svizzera, ma fatica molto a trovare uno spazio per poter far male ad Alisson

26′ pt – Palla dentro di Rodríguez per Schar, allontana la retroguardia verdeoro

25′ pt – Ci prova ora Dzemaili che guadagna calcio d’angolo

24′ pt – Svizzera tramortita e che appare incapace di reagire

19′ Goool! Capolavoro di Coutinho che controlla al limite dell’area e poi fa partire un destro a giro che bacia il palo e finisce in porta. Incolpevole Sommer che può solo guardare

16′ pt – Neymar serve il taglio di Gabriel Jesus, cross teso dalla sinistra, bravo Sommer in uscita bassa

15′ pt – Va proprio Neymar, la palla si infrange sul muro però

14′ pt – Numero di Neymar steso da Behrami, buona occasione con questa punizione dai 25 metri

11′ pt – Ancora Brasile con un azione insistita che libera Neymar sulla sinistra, tocco a centro area per Paulinho, tiro a botta sicura deviato che termina fuori

10′ pt – ancora Wilian pescato sulla destra da Paulinho, cross dentro, allontana Akanji

5′ pt – Neymar va via a Xhaka che lo trattiene, ma Ramos applica il vantaggio perchè la palla arriva a Willian che crossa immediatamente, ma non trova nessuno in area

3′ pt – Proprio la Svizzera si fa vedere subito in avanti: Shaquiri pesca Dzemaili in area di rigore, tiro al volo alto di poco

2′ pt – Tiene palla il Brasile, ma non trova varchi per via della grande attenzione della Svizzera

1′ pt – Fischia Ramos, si comincia a Rostov

Le due squadre sono sul terreno di gioco, pronte a dare il via a questa partita

Brasile-Svizzera: formazioni ufficiali

Cambia Tite rispetto alle aspettative della vigilia. Dentro Willian dal 1′ minuto. Finisce dunque in panchina Ferandinho e squadra ridisegnata con un 4-2-3-1 ultra offensivo. Il tecnico sa bene che sarà fondamentale ottenere i tre punti oggi per restare attaccati alla Serbia vittoriosa quest’oggi. Dall’altra parte invece tutto confermato nella Svizzera con Petkovic che si mette a specchio e punta su Seferovic davanti per cercare di fare male ai verdeoro.

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Casemiro, Paulinho; Willian, Coutinho, Neymar, Gabriel Jesus. All. Tite

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Rodríguez; Xhaka, Behrami; Shaquiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic. All. Petkovic

Brasile-Svizzera: probabili formazioni e pre-partita

Tite si affida ai suoi fedelissimi per questo delicato esordio. Alisson in porta, difeso dai centrali Thiago Silva e Miranda. In avanti il trio delle meraviglie composto da Neymar, Gabriel Jesus e Coutinho. Panchina dunque per William e Firmino. Petkovic risponde con un’offensivo 4-2-3-1 con Seferovic unica punta  e Shaquiri, Dzemaili e Zuber a supporto.

BRASILE (4-3-3): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Fernandinho, Casemiro, Paulinho; Coutinho, Gabriel Jesus, Neymar. All. Tite

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Rodríguez; Xhaka, Behrami; Shaquiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic. All. Petkovic

L’emozione per il debutto al Mondiale si tocca con mano. Anche quando il commissario tecnico del Brasile Tite si presenta in conferenza stampa, per presentare la delicatissima sfida contro la Svizzera. Lo fa con il sorriso, ma con la consapevolezza di essere di fronte ad una giornata storica per il Brasile, ancora scosso dalla tremenda delusione della rassegna iridata casalinga del 2014, quella del Mineirazo (l’incredibile 1-7 contro la Germania in semifinale è ancora un pesantissimo fardello): «So di avere una responsabilità importante, dopo aver vissuto un biennio fatto di lavoro su ogni punto di vista. Questo per me è un sogno che diventa realtà. Neymar? Non è ancora al massimo della condizione, ma si attesta comunque su livelli impressionanti di velocità. Ha un fisico privilegiato e credo che possa fare una grande partita». Tite si è recato in chiesa, come accade sempre prima di una partita: «Il contatto con Dio mi rende una persona migliore, con più equilibrio. Non chiedo mai di vincere una partita, il mio dio è lo stesso di tutti d’altronde».

La Svizzera non poteva immaginare di affrontare esordio più complicato. Perché il Brasile è il grande favorito al Mondiale in Russia. E su questo non sembrano esserci dubbi. Ma gli elvetici hanno grande carica. E alla Gazzetta dello Sport il ct Vladimir Petkovic ha fatto il punto su come l’ambiente abbia approcciato la rassegna iridata: «Il nostro è un percorso che parte da lontano. Nel 1992 la federazione prese Roy Hodgson come allenatore. Portò una nuova filosofia, si puntava in grande. Da quel momento si sono alternati diversi commissari tecnici, di nazionalità differenti e ognuno ha portato un contributo. Ognuno ha aiutato a costruire. Brasile? A parità di rendimento non può esserci partita. Noi però sfruttiamo al massimo un vantaggio geografico. Ci siamo sempre concentrati di partita in partita. Anche dopo aver battuto il Portogallo alla prima sapevamo che non avrebbero mollato. Quando abbiamo perso in Portogallo, non ci siamo demoralizzati. Un tempo qui, vedendo sfumare la qualificazione dopo esser stati primi da soli per tutto il girone, ci si sarebbe abbattuti. Invece siamo rimasti concentrati e ai play off con l’Irlanda del Nord non abbiamo preso nemmeno un gol fra andata e ritorno».

Brasile-Svizzera: i precedenti del match

L’ultimo precedente in gare ufficiali tra Brasile e Svizzera risale addirittura al 1950. Si tratta di una gara dei gironi della rassegna organizzata dai verdeoro e terminata sul punteggio di 2-2. La sfida più recente invece è un’amichevole del 2013, in cui si imposero gli elvetici per 1-0 grazie all’autogol di Dani Alves.

Brasile-Svizzera: l’arbitro del match

L’arbitro del match sarà il messicano Cesar Ramos. Si tratta della prima partita in un Mondiale per lui. Può però vantare un’esperienza nella finale del Mondiale per Club tra Real Madrid e Gremio, oltre a quelle delle Olimpiadi del 2016 e di due Mondiali U20. Gli assistenti saranno Torrentera ed Hernández, Pitti il quarto uomo.

Brasile-Svizzera Streaming: dove vederla in tv

Brasile-Svizzera sarà trasmessa a partire dalle ore 20 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Canale 5 (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.


Leggi anche: MONDIALI RUSSIA 2018: CALENDARIO E PROGRAMMAZIONE