Lotteria dei rigori, la FIFA pensa alla rivoluzione

fifa
© foto www.imagephotoagency.it

Lotteria dei rigori: uno studio rivela come in oltre il 60% dei casi la squadra a calciare per prima vinca la serie. La FIFA pensa a cambiare l’ordine dei calciatori da “ABAB” a “ABBA”, come nel tie-break del tennis

Tempo di rivoluzioni nel mondo del calcio. E’ iniziato dall’insediamento alla presidenza della FIFA di Gianni Infantino e non sembra destinato a fermarsi. L’ultima riguarderebbe la lotteria dei calci di rigore. E’ credenza comune e diffusa che i tiri dagli undici metri siano infatti una vera lotteria, con una grossa componente di fortuna. Ma uno studio economico condotto da Ignacio Palacious-Huerta, “Beautiful Game Theory: How Soccer Can Help Economics“, ha evidenziato come nel 60.6% delle volte la prima squadra a calciare il rigore si aggiudichi poi la posta in palio. I dati forniti dall’analisi di Palacious-Huerta, che ha preso in esame 1001 serie di calci di rigore (ben 10431 rigori totali) tra il 1970 ed il 2013, hanno evidenziato dunque un vantaggio non di poco conto per la compagine che calcia per prima. I motivi sono riconducibili ad un fattore mentale: per esempio chi va a calciare per secondo ha il peso di dover segnare a tutti i costi per non far perdere terreno alla propria squadra.

LOTTERIA DEI RIGORI, VERSO LA RIVOLUZIONE – Alla luce di questo studio la FIFA starebbe pensando di modificare l’ordine dei calci di rigore nelle serie: anzichè il classifico “ABAB”, i calciatori a presentarsi sul dischetto seguirebbero l’ordine dettato dallo schema “ABBA”. Un’idea che ha già preso piede nei tornei giovanili: a marzo l’International Board ha approvato le sperimentazioni nell’Europeo Under 17 Maschile e la prova verrà replicata nel torneo parì età femminile. Calci di rigore: qualcosa si muove, anche se si tratta soltanto di sperimentazioni.