Connettiti con noi

Calciomercato

Calciomercato di gennaio: 11 giocatori che lasceranno la Serie A

Pubblicato

su

calciomercato di gennaio

Calciomercato di gennaio: 11 giocatori che lasceranno la Serie A nella sessione di riparazione. Da Felipe Melo, destinato al rientro in Brasile, a Keisuke Honda, ambito in MLS: ecco l’elenco

Il calciomercato di gennaio, anche detto di riparazione, è alle porte ed i club di Serie A sono pronti a rinforzare le rispettive rose. Previsti rinforzi in entrata, ma non solo: sono diversi i calciatori destinati a lasciare l’Italia, o per rientrare in patria oppure per fare il salto di qualità a livello di ambizioni o a livello economico. Ecco l’elenco di 11 calciatori destinati la massima serie nostrana nelle prossime settimane

Calciomercato di gennaio: Felipe Melo

Dopo aver vestito le maglie di Fiorentina e Juventus, Felipe Melo è tornato in Serie A nell’estate 2015 per espressa richiesta di Roberto Mancini, che lo ha voluto per il centrocampo della sua Inter. Un’esperienza tra alti e bassi quella nerazzurra per il centrocampista brasiliano, che nei prossimi giorni darà l’addio, forse definitivo, al campionato italiano: come vi abbiamo anticipato in esclusiva, è tutto fatto per il ritorno in patria del classe 1983, che ha accettato un’offerta del Palmeiras. Una separazione prevista da tempo nonostante le ultime buone prestazioni dell’ex Galatasaray, che ha raccolto in questa prima parte di stagione 10 presenze tra Serie A ed Europa League.

Calciomercato di gennaio: Keisuke Honda

Un amore mai sbocciato nonostante il numero 10 sulle spalle quello tra Keisuke Honda ed il Milan. Arrivato nel gennaio 2014 dal CSKA Mosca, il fantasista giapponese non è mai riuscito a convincere a pieno con i diversi tecnici passati sulla panchina meneghina: Allegri, Seedorf, Inzaghi, Mihajlovic, Brocchi e Montella, nessuno di loro è riuscito a valorizzare la tecnica del classe 1986 di Settsu. Dopo aver trovato continuità nei primi mesi, Honda è finito ai margini della formazione titolare: con Vincenzo Montella in panchina solo 95′ in campo. Ed ora? Il futuro del nipponico è all’estero, probabilmente nella Major League Soccer statunitense.

Calciomercato di gennaio: Filip Djordjevic

Strappato alla concorrenza dell’Inter e di alcuni top club di Premier League, Filip Djordjevic è arrivato alla Lazio nell’estate 2014 a parametro zero dal Nantes. Protagonista di alcune prestazioni di buon livello, l’attaccante serbo ha riportato un brutto infortunio che ha limitato la sua crescita esponenziale con la casacca capitolina. In questa stagione, complice l’arrivo di Ciro Immobile in estate, il classe 1987 ha fatto tanta panchina: 10 presenze, prevalentemente da subentrato, in totale. Ed il futuro sembra poter essere lontano dall’Italia: in Francia spingono per un suo ritorno, con l’Olympique Lione in pressing.

Calciomercato di gennaio: Manolo Gabbiadini

Dopo averlo solo sfiorato in estate, l’addio di Manolo Gabbiadini al Napoli è solo questione di giorni. La forma stellare di Dries Mertens, il rientro dall’infortunio di Arek Milik e l’acquisto di Leonardo Pavoletti sono i tre fattori decisivi per la separazione tra attaccante e club dopo due anni: 12 presenze e 2 reti in Serie A fino a questo momento, troppo poco per un club ambizioso come quello campano. Ed ora siamo ai saluti, destinazione estero: il Wolfsburg è in pole, ma non c’è solo il club di Bundesliga sulle tracce del classe 1991 di Calcinate.

Calciomercato di gennaio: Antonio Cassano

L’addio tra Antonio Cassano e la Sampdoria è questione di giorni. Messo fuori rosa dal presidente Massimo Ferrero, FantAntonio si sta allenando da diverse settimane con la formazione Primavera e non è stato mai considerato dal tecnico Marco Giampaolo nonostante i problemi in fase offensiva. Non è da escludere una permanenza dell’attaccante in Italia, magari in Serie B con la maglia della Virtus Entella, ma le richieste dall’estero non mancano: dal Qatar passando per la Svizzera, fino all’ultima tentazione cipriota dell’Apoel Nicosia.

Calciomercato di gennaio: Walter Birsa

I club cinesi sono i protagonisti assoluti del mercato odierno ed a gennaio, dopo i primi colpi già assestati, sono previsti altri corposi investimenti che riguardano da vicino anche i club di Serie A. Infatti, come riportato negli ultimi giorni, Valter Birsa è finito nel mirino di diverse squadre cinesi: il fantasista del Chievo Verona è stato tra i migliori in questa prima parte di stagione per la formazione di Rolando Maran, 4 reti fin qui, e potrebbe essere oggetto di un’asta milionaria nelle prossime settimane.

Calciomercato di gennaio: Mario Lemina

Il futuro di Mario Lemina è tutto da scrivere. Riscattato dalla Juventus in estate dall’Olympique Marsiglia per 9,5 milioni di euro, il centrocampista gabonese in questa prima parte di stagione non ha convinto pienamente Massimiliano Allegri: dopo aver trovato spazio nelle prime giornate, il classe 1993 è stato tenuto ai margini della prima squadra. Fin qui Lemina ha raccolto 14 presenze tra Serie A, Champions League e Supercoppa italiana, in maggior parte da subentrato. E la Juventus non lo ritiene incedibile, anzi: per una buona offerta l’addio a gennaio potrebbe concretizzarsi. Il Red Bull Lipsia è pronto a tornare alla carica, ma non sono da escludere inserimenti di Schalke 04 e club di Premier League.

Calciomercato di gennaio: Luiz Adriano

Manca ormai solo l’ufficialità per l’addio al Milan di Luiz Adriano. L’attaccante brasiliano lascia la formazione rossonera dopo un anno e mezzo per approdare in Russian Premier League, con la maglia dello Spartak Mosca guidato da Massimo Carrera. Il classe 1987, arrivato nell’estate 2015 dallo Shakhtar Donetsk per circa 8 milioni di euro, non è riuscito a trovare continuità dal 1’ ed anche in questa prima parte di stagione Vincenzo Montella ha puntato su altri calciatori: per lui solo 120’ spezzetati in 7 apparizioni. Ora una nuova avventura: con lo Spartak Mosca il brasiliano può rinascere e tornare a fare gol.

Calciomercato di gennaio: Francesco Acerbi

Quello di Francesco Acerbi è uno dei nomi più chiacchierati in ottica calciomercato. Inseguito a lungo da Inter e Roma durante la sessione estiva, il centrale difensivo del Sassuolo è finito nel mirino dei club esteri per il mercato di riparazione. In questa prima parte di stagione in classe 1988 ha raccolto 18 presenze e 3 reti in Serie A, a cui vanno sommate le 10 apparizioni in Europa League: una crescita esponenziale quella dell’ex Chievo Verona e Milan, che non è passata inosservato. Il Leicester City, che sarà tra i protagonisti degli ottavi di Champions League ma sta andando negativamente in Premier League, lo ha messo nel mirino: pronto un grande investimento da parte delle Foxes allenate da Claudio Ranieri, con il Sassuolo pronto ad erigere barricate per trattenere il cardine della difesa di Eusebio Di Francesco.

Calciomercato di gennaio: Nikola Kalinic

Discorso simile a quello di Valter Birsa per Nikola Kalinic, centravanti e goleador della Fiorentina di Paulo Sousa. Arrivato nell’estate del 2015 dal Dnipro per 7 milioni di euro, il classe 1988 è riuscito ad esprimersi al meglio con la maglia gigliata, tanto da finire nel mirino del Napoli di Maurizio Sarri: i partenopei hanno pensato anche a lui come erede di Gonzalo Higuain, per poi puntare sul polacco Milik. E adesso il futuro di Kalinic potrebbe essere fuori dall’Italia, ma anche dall’Europa: il bomber è finito nel mirino del Tianjin allenato da Fabio Cannavaro, ambiziosa formazione della massima serie cinese. La compagine asiatica è pronta a mettere sul piatto i 50 milioni di euro della clausola rescissoria, offrendo al calciatore un ingaggio stellare: attesa la risposta definitiva dell’ex Blackburn, messo di fronte ad un bivio importantissimo per il proseguio della sua carriera.

Calciomercato di gennaio: Stevan Jovetic

In estate l’accordo non è stato raggiunto, nelle ultime settimane se ne è parlato tanto ma concluso poco: il ritorno di Stevan Jovetic alla Fiorentina è tutt’altro che scontato ed ora l’attaccante dell’Inter è destinato all’estero. Riscattato dal Manchester City alla prima presenza della stagione per 14 milioni di euro, il centravanti montenegrino è fuori dal progetto di Stefano Pioli e la dirigenza nerazzurra vuole sfoltire la rosa: a gennaio l’addio è scontato, resta solo da capire la destinazione. L’addio al Valencia di Prandelli ha raffreddato la pista spagnola, mentre restano in corsa il Fenerbahce e lo Spartak Mosca, più defilata l’ipotesi cinese (meta non gradita al calciatore). Solo 67′ con la maglia nerazzurra fin qui per Jovetic, una esperienza all’estero per ripartire?