Juve, le ostilità tra Agnelli e Lotito complicano la corsa a Milinkovic-Savic

Juve, le ostilità tra Agnelli e Lotito complicano la corsa a Milinkovic-Savic
© foto www.imagephotoagency.it

I pessimi rapporti tra i due presidenti potrebbero compromettere l’affare Milinkovic-Savic che la Juventus sogna ormai da oltre un anno

Il prossimo mercato della Juve sarà inevitabilmente incentrato sulla ristrutturazione del centrocampo. Nonostante l’arrivo di Ramsey a parametro zero dall’Arsenal infatti, la società bianconera si avvia ad una vera e propria rivoluzione. Con Khedira che, data l’età ed i continui problemi fisici, non da alcuna certezza e Pjanic che non è più considerato incedibile, la Juve potrebbe prepotentemente ritornare in corsa per uno dei suoi pallini più grandi che risponde al nome di Sergej Milinkovic-Savic. Un’incredibile indiscrezione di mercato lanciata questa mattina dalla Gazzetta dello Sport.

A complicare sensibilmente la trattativa però ci sono le solite e già note ostilità tra Agnelli e Lotito. Il numero uno biancoceleste infatti spalleggia il presidente granata Urbano Cairo e lo spagnolo Tebas nella guerra dichiarata all’associazione dei club europei contro il progetto legato al nuovo format delle coppe europee dopo il 2024. Associazione guidata proprio dal patron bianconero.

Un problema certo non da poco che la Juventus deve cercare di risolvere il prima possibile se vuole riuscire a mettere le mani su Milinkovic-Savic.