Connettiti con noi

Calciomercato

Catania è un valzer di ritorni: pronto il colpo Lodi

Pubblicato

su

Dopo Giovanni Marchese, il Catania prova a piazzare un altro clamoroso ritorno. Se il calciatore campano dovesse accettare la proposta della società etnea, verrebbe sbaragliata la concorrenza di Bari e Ternana. Intanto per l’attacco si pensa sempre a Perez e Tavarez, con gli occhi puntati anche su Reginaldo. In uscita Calil e Paolucci.

Mercato in fermento per il Catania. Mentre il difensore Stefano Nava ha ormai lasciato il centro sportivo di Torre del Grifo per accasarsi con l’Alessandria, la società etnea prova a piazzare un nuovo colpo in entrata. Dopo l’arrivo di Giovanni Marchese, il club etneo punta con fermezza al ritorno in rossazzurro del regista Francesco Lodi, attualmente sotto contratto con l’Udinese. Il calciatore campano è ormai prossimo alla rescissione con i friulani e, nonostante l’interesse di club di Serie B quali Bari e Ternana, potrebbe riabbracciare la Sicilia accettando di rivestire la casacca del Catania per la terza volta. Proprio il Bari, dopo un lungo corteggiamento, avrebbe definitivamente abbondato la pista per virare con decisione sulla mezzala del Crotone, Aniello Salzano, con cui ha già l’intesa.

RITORNO SOTTO IL VULCANO – Il probabile passaggio al modulo tattico 3-5-2 permetterebbe a Lodi di giocare da play basso nella posizione che lo ha visto disputare le migliori prestazioni proprio a Catania. Con la casacca degli etnei, Lodi vanta ben 105 presenze con all’attivo 20 marcature, nonché un gol subìto in occasione di un Catania-Lecce terminato con il punteggio di 1-2, quando il napoletano si schierò a difesa dei pali dei rossazzurri dopo l’espulsione del portiere Carrizo. Adesso il Catania deve battere solo la concorrenza della Ternana, ma la scelta del calciatore sembrerebbe propendere per un suo ritorno in Sicilia anche per motivi familiari, dato che la compagna è originaria di Catania.

ATTACCO IN ATTESA – Il Catania ha urgenza di chiudere operazioni anche sul fronte offensivo, ma per farlo dovrà in prima battuta provvedere a due cessioni importanti: la prima, quella del brasiliano Caetano Calil, che piace a Parma e Mantova ma ha un ingaggio oneroso, la seconda, quella di Michele Paolucci, a lungo corteggiato dall’Unicusano Fondi, ma anche dalla Fidelis Andria, ancorchè il calciatore abbia espresso a più riprese il desiderio di non muoversi da Catania. Gli obiettivi primari per mettere a disposizione del tecnico Rigoli un attacco nuovo di zecca sono noti: Leonardo Perez dell’Ascoli (ma la società picena vuole capitalizzare e trovare un degno sostituto) e Diogo Tavarez del Catanzaro (c’è l’accordo con il calciatore e i silani potrebbe avere in cambio il centrocampista Gladestony Da Silva). Nuovo ritorno di fiamma anche per l’attaccante brasiliano con passaporto italiano Reginaldo della Paganese (tanta la concorrenza, ma il Catania potrebbe mettere sul piatto il difensore centrale Ivan De Santis, di proprietà del Milan).