Chievo-Fiorentina, Pioli :«Sono competitivi, non mi fido»

Chievo-Fiorentina, Pioli :«Sono competitivi, non mi fido»
© foto www.imagephotoagency.it

Pioli in vista di Chievo-Fiorentina: «Sono molto aggressivi e competitivi in campo, dobbiamo sfruttare gli spazi. Formazione? Biraghi sostituito da Hancko»

Il tecnico della Fiorentina, Pioli, in conferenza stampa ha lasciato alcune dichiarazioni in vista del match con il Chievo, ecco le sue parole:«Difficile immaginare quale strategia possano usare, ma si stanno impegnando molto perché hanno bisogno di vincere tante partite per arrivare alla salvezza. Sono certo che incontreremo un avversario aggressivo vedendo il loro atteggiamento nelle ultime sfide, il loro obbiettivo sarà quello di toglierci tranquillità nella gestione della palla. Noi dovremmo sicuramente impegnarci a sfruttare gli spazi che ci lasceranno».

Il tecnico viola si sofferma sugli obbiettivi della squadra per questo girone di ritorno e delle differenze tra la squadra della scorsa stagione rispetto a quella attuale:«Con una squadra composta esclusivamente  da giovani non è possibile vincere sempre, ma quest’anno non ci sono solo loro, c’è l’esperienza data da elementi come Muriel e Pezzella. Non possiamo comprare campioni ma li costruiremo noi in casa per tornare ad occupare le posizione che la Fiorentina occupava gli anni passati. Sono convinto che la squadra creda fermamente in quello che sta facendo, ognuno è cresciuto insieme alla squadra. La voglia di fare c’è, ma bisogna impegnarsi. Vogliamo fare un girone di ritorno importante, non siamo riusciti a vincere domenica, ora daremo il massimo per finire al meglio questa stagione».

Pioli spiega quali sono i punti su i quali la squadra ha bisogno di spingere per affrontare questo girone di ritorno e in particolare i prossimi due match, contro Chievo e Roma:«Abbiamo due squalificati, ma la partita con il Chievo è molto importante, metterò in campo formazioni competitive sia per questo match che quello con la Roma, sono due partite importanti, ma ora dobbiamo concentrarci sul Chievo. Dobbiamo continuare a lavorare per non penalizzarci da soli, così come è accaduto con la Samp, certe ingenuità son parzialmente giustificabili con la giovane età dei ragazzi, ma adesso se vogliamo tornare a vincere e fare un buon lavoro serve più lucidità».

Pioli conclude con le possibili formazioni dei viola per il match contro il Chievo: «Mancherà Biraghi che verrà sostituito da Hancko. David è migliorato molto e comincerà dall’inizio, mi aspetto molto da lui. Simeone ha fatto un buon lavoro con la Samp e per quanto riguarda Vlahovic si sta impegnando molto in Primavera, ma in questo momento la differenza con la prima squadra è troppa. Deve continuare a lavorare come sta già facendo, lo stesso discorso vale anche per Simeone perché davanti ci sono tanti bei nomi e nessuno ha il posto assicurato».