Connettiti con noi

Atalanta News

Consigli Fantacalcio 29^ Giornata Serie A: chi schierare gara per gara

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

osimhen consigli fantacalcio

Ritorna l’appuntamento con i Consigli Fantacalcio sulla 29^ Giornata di Serie A che inizierà con la sfida in anticipo tra Milan e Sampdoria

Tra azzardi e sorprese, conferme o delusioni, ecco i nostri Consigli Fantacalcio su chi schierare, e chi magari no, nella 29^ Giornata di Serie A:

Milan-Sampdoria. Riprende la Serie A e riprendono anche i Consigli Fantacalcio che per questa settimana esordiscono con il botto del lunch match. I rossoneri prima della sosta sembravano aver ripreso ritmo, con un Calhanoglu determinante anche in maglia Turchia. Theo Hernandez non si può discutere, Tomori e Kjaer hanno già dimostrato di essere affidabili. Imprescindibili Kessie e Ibra, variabile interessante Rebic. Blucerchiati ostici e spesso abili a sgambettare le big: Candreva potrebbe esaltarsi con l’aria da derby, Gabbiadini un cavallo di razza che si sta ritrovando. Occhio ai soliti puledri imbizzarriti, Jankto e Damsgaard mentre tra i difensori Augello è il più fresco, oltretutto senza grossi avversari sulla sua fascia.

Atalanta-Udinese. Due uomini su tutti, come sempre: Muriel e Zapata, ex di giornata oltretutto. Ma il blocco bergamasco merita ampia fiducia, con Gosens e Maehle liberi di regalarvi bonus, Malinovskyi e Pasalic uomini di trequarti a prescindere dalla titolarità, Toloi, Romero e Djimsiti sicuri in difesa e pericolosi in area nemica. Sul fronte bianconero, la connection argentina vale sempre la puntata: De PaulPereyra meritano la chance, sui difensori c’è poco da stare allegri, là davanti meglio un po’ di fantasia con Nestorovski piuttosto che Llorente. Ma solo se siete obbligati…

Benevento-Parma. Eh, spareggio salvezza o giù di lì, soprattutto per gli ospiti. Dopo il colpaccio dello Stadium, i sanniti si affidano ancora al totem Gaich ma anche Viola è un giocatore che non va mai tralasciato, seppur in dubbio panchina. Ci può stare anche Glik, così come Caldirola. I ducali non possono fallire e si mettono nelle mani del loro faro indiscusso Kucka. Ma può essere partita anche da Kurtic e da Gervinho, così come Pellé si può schierare dopo il discreto impatto nelle prime apparizioni. I difensori spesso un terno al lotto, anche se Osorio resta il più costante,

Cagliari-Hellas Verona. Rossoblù assetati di punti e noi ci crediamo: puntate su Pavoletti e Joao Pedro, sì anche a Nainggolan e Nandez, così come a Godin e Rugani pericolosi sulle palle inattive. Cragno ispira come numero uno per questo turno. Scaligeri ormai tranquilli, ma proprio per questo sempre pericolosi: Zaccagni e Barak un po’ appannati ultimamente ma si possono schierare, gli esterni Faraoni, Lazovic e Dimarco la vera forza delle ultime settimane. Lasagna un azzardo che ha pagato pochissimi dividendi sin qui.

Lazio-Spezia. Biancocelesti obbligati al successo per agganciare il treno Champions: Immobile ci sarà e vale la pena anche Correa, Milinkovic-Savic l’uomo giusto per il vostro sabato, Lazzari la freccia impazzita che può far male agli Aquilotti. Acerbi è una sentenza, come al solito l’unico difensore realmente credibile. Ma occhio alle sorprese in zona bonus, tipo Pereira o Marusic. La formazione di Italiano medita un’altra impresa sulle ali di Maggiore, sempre più uomo copertina. Ricci e Sena da rendimento, Gyasi per una puntata in contropiede.

Genoa-Fiorentina. Altra sfida che mette in palio punti pesanti per la salvezza. Scamacca on fire, meglio di Destro nelle vostre preferenze ma forse non in quelle di Ballardini. Date spazio al fattore Z (Zajc e Zappacosta), così come a Criscito e Czyborra che dal loro lato non affronteranno dirimpettai travolgenti. L’uomo in più con Prandelli, Vlahovic cercherà di esserlo anche con il ritorno di Iachini. Ribery ci sta, Castrovilli potrebbe tornare ai fasti di inizio campionato. Non aspettatevi troppi gol: MilenkovicPezzellaQuarta un trio che si può schierare, anche in quanto fattore pesante in zona bonus.

Napoli-Crotone. Segno 1 fisso in schedina, i partenopei non possono permettersi passi falsi. Dentro Politano e Insigne, anche Osimhen e Mertens chiunque parta dall’inizio. Zielinski intoccabile tra i centrocampisti (ma anche Elmas ispira), Di Lorenzo e Manolas le scelte pregiate tra i difensori. Partita impossibile per gli uomini di Cosmi che comunque sanno come essere pericolosi con Messias e Ounas soprattutto. Simy era bollente, ma la sosta potrebbe averlo rabbonito. Il trottolino Molina può salvarsi tra i centrocampisti.

Sassuolo-Roma. Match dai mille assenti quello del Mapei: tra i neroverdi meglio non abbondare, soprattutto in difesa, e andare sul sicuro con Djuricic, magari anche con Traore e Boga. Lopez una valida soluzione, Raspadori per sorprendere. In casa giallorossa si pesca sempre benissimo con Spinazzola, meglio di Karsdorp, e con l’ex Pellegrini. Cristante e Pedro le altre mosse che vi consigliamo. Borja Mayoral o Dzeko? Nel dubbio metteteli entrambi, ma le sicurezze sono altre di questi tempi.

Torino-Juventus. Derby da brividi come raramente ne abbiamo visti negli ultimi anni. I granata si affidano a Belotti, ma Sanabria non è da scartare. Bremer il più interessante tra i difensori, in particolare per le doti aeree. Ansaldi non si fa problemi contro le big, Mandragora un ex che stuzzica, può essere l’azzardo sotto la Mole. Pirlo a rischio clamoroso esonero, dunque prevedibile una Juve d’assalto: CR7 e Morata senza dubbi, Chiesa e Cuadrado i migliori e non da oggi, la classe di De Ligt e l’esperienza di Chiellini meritano altrettanta considerazione.

Bologna-Inter. Chiudiamo i nostri Consigli Fantacalcio con la capolista in Emilia. Felsinei tranquilli ma tutt’altro che battuti in partenza. Soriano si è di fatto riposato in Nazionale e si schiera sempre, mentre Sansone era tra i più brillanti prima della sosta. Orsolini sa come far male, Svanberg per una sufficienza a centrocampo. In difesa c’è ancora Tomiyasu come prima soluzione. Nerazzurri reduci da qualche intoppo dunque non semplice che arrivi la nona vittoria consecutiva. In ogni caso, Hakimi e Skriniar a prescindere anche se super-impegnati con le rispettive Nazionali. Barella ed Erisken valgono la scelta in mediana, Lukaku e Lautaro ovviamente non si discutono.

Advertisement