Connettiti con noi

Atalanta News

Consigli Fantacalcio 38^ Giornata Serie A: chi schierare gara per gara

Pubblicato

su

simy consigli fantacalcio

Ritorna l’appuntamento con i Consigli Fantacalcio sulla 38^ Giornata di Serie A che inizierà con gli anticipi Cagliari-Genoa, Crotone-Fiorentina e Sampdoria-Parma

Tra azzardi e sorprese, conferme o delusioni, ecco i nostri Consigli Fantacalcio su chi schierare, e chi magari no, nella 38^ Giornata di Serie A:

Cagliari-Genoa. Penultimo turno di campionato che scatta con gli anticipi pressoché inutili del sabato sera. Ma non per i fantallenatori che in queste sfide potranno scovare punti preziosi. Tra i sardi gli uruguagi Godin e Nandez sono carichi a molla, il Ninja Nainggolan vuole chiudere in bellezza, Joao Pedro e Pavoletti opzioni valide. Lykogiannis, Marin e l’ideuzza Simeone per fare il botto. Nel Grifone si può sempre fare affidamento su Zappacosta, così come Zajc è una scelta interessante per la serata. Shomurodov on fire tra gli attaccanti, ma anche Destro e Pandev potrebbero piacere.

Crotone-Fiorentina. L’ultima in A dei pitagorici non sarà dissimile dalle precedenti, dunque fiducia al trio d’attacco SimyOunasMessias capace di produrre bonus contro chiunque. Tra gli altri, da Molina e Pereira magari un piccolo acuto si può attendere. Sul fronte viola, Vlahovic una sentenza in questo 2021, ma anche Ribery ha dato segnali confortanti. A centrocampo il predominio non dovrebbe essere in discussione, dunque ci stanno Bonaventura, Castrovilli e Pulgar, tra i difensori Biraghi e Martinez Quarta i più interessanti.

Sampdoria-Parma. L’addio di Claudio Ranieri al centro dell’attenzione al Ferraris, con i blucerchiati che vorranno salutare al meglio il tecnico romano. Blocco blucerchiato da sfruttare, a partire da Augello e Colley in difesa e da Candreva, Damsgaard e Jankto in mediana. All-in in attacco su Quagliarella, ma anche Keita e Gabbiadini ci stanno. I ducali si congedano mestamente dal campionato e non danno alcuna garanzia: Hernani tra i pochi decenti in questa stagione, forse Pellè e Brunetta per meritarsi qualche applauso.

Inter-Udinese. Festa Scudetto nel pomeriggio di San Siro, con i nerazzurri infarciti di riserve tra cui pescare: D’Ambrosio e Ranocchia, Vecino e Sensi, Pinamonti e magari il recuperato Sanchez. Ma anche qualche titolarissimo meglio schierarlo: da Skriniar ad Hakimi, da Eriksen alla Lu-La. In casa friulana non si prescinde dalla connection argentina formata da De Paul, Pereyra e Molina. Per il resto, il rischio non vale la candela.

Atalanta-Milan. Ma il clou anche per i Consigli Fantacalcio arriva di domenica sera con il match più importante di giornata a Bergamo. I nerazzurri escono dalla delusione Coppa Italia, ma sanno come resettare e devono difendere il secondo posto. Si parte come sempre da Muriel e Zapata, ma soprattutto da un Malinovskyi con il colpo in canna. Gosens ovviamente intoccabile, per Hateboer c’è lo spauracchio Theo ma si può schierare. Freuler è uomo da gol pesanti, Romero e Toloi le certezze in difesa. E poi la coppia PessinaPasalic, utili anche dalla panchina. Gara tosta per i rossoneri, si va di certezze con l’ex Kessie e Hernandez. Variabili interessanti Calhanoglu e Diaz, Rebic più adatto di Leao.

Bologna-Juventus. In Emilia i bianconeri devono vincere e sperare, ma occhio ai giovani di Sinisa che vogliono guadagnare credito. Barrow e Vignato, ma soprattutto Orsolini per sorprendere. Tomiyasu il più affidabile tra i difensori, Svanberg il principino di centrocampo. In casa Pirlo si pesca a piene mani, non c’è da dire altro: dagli eroi recenti Chiesa e Kulusevski, alla continuità di Cristiano Ronaldo e Cuadrado. Via libera a Dybala e Morata, anche dalla panchina, perché no un riposato Alex Sandro, il corazziere De Ligt e il capelluto Rabiot.

Napoli-Hellas Verona. Gli azzurri hanno il destino nelle proprie mani e non possono lasciarselo sfuggire. Dentro a tutta birra Insigne e Lozano, Zielinski e Mertens, Politano e Fabian Ruiz. Scovando nelle viscere, Di Lorenzo un’ottima carta da tre mesi a questa parte. Scaligeri sempre però pericolosi sugli esterni, dunque Faraoni e Lazovic, oltre al mancino violento di Dimarco, si possono utilizzare. Zaccagni contro il suo futuro? Insomma, da settimane non dà più segnali di vivacità. Lasagna e Kalinic speranze ormai nel dimenticatoio…

Sassuolo-Lazio. Spettacolo assicurato al Mapei in una giornata di molti probabili addii tra i neroverdi. Bye bye per Locatelli, Boga e forse Djuricic. Tra Berardi, Raspadori e Caputo comunque qualcosa può uscire. Biancocelesti con tanti assenti, ma con un rientrante Milinkovic che non si tralascia mai, così come il Tucu Correa tornato a pieno regime. Se Immobile ci sarà, benissimo, altrimenti Muriqi insomma…Fiducia piena in Lazzari e Marusic, molta meno per gli altri difensori.

Spezia-Roma. Gli Aquilotti hanno goduto parecchio in questa settimana e con spensieratezza possono provare a rompere le uova nel paniere giallorosso. Nzola è tornato al gol e non vorrà fermarsi, Maggiore resta la stella di prima grandezza. L’ex Verde e Saponara un bell’azzardo, l’altro ex Marchizza per il colpaccio vero. Capitolini che si affidano ai soliti noti per difendere il piazzamento europeo: su tutti Dzeko e Mkhitaryan, ma pure Pedro e Cristante ci possono stare. In cambusa, via libera a Karsdorp e Mancini.

Torino-Benevento. Chiudiamo i nostri Consigli Fantacalcio con l’insipido match dell’Olimpico e con i granata che vorranno godere della salvezza con Belotti e Sanabria in prima fila. Ci stanno eccome Ansaldi, Singo e Mandragora, Izzo e Bremer per concludere con un bonus dalla difesa. I sanniti sono arrivati a Torino in pullman per punizione e difficilmente avranno entusiasmo per quest’ultima di campionato. Fiducia solo nei combattenti nati, tipo l’ex Glik, capitan Viola che ha il mancino spesso bollente e un Lapadula che ha concluso in crescita la stagione.

Advertisement