Coppa Italia, al Milan serve più di un antivirus: passa l’Udinese!

© foto www.imagephotoagency.it

COPPA ITALIA MILAN UDINESE SINTESI – E’ terminata pochi minuti fa la sfida Milan-Udinese, in programma a San Siro per i quarti di finale della Coppa Italia. Eliminazione clamorsa per i rossoneri, che falliscono l’occasione di agguante l’Europa dalla Coppa Italia, mentre cresce l’autostima dei friulani, rilanciati in semifinale.

PRIMO TEMPO – Subito aggressivo il Milan, ma l’Udinese riesce a contrastare i rossoneri e al 2’ Rami perde Badu, che guadagna poi il corner. Al 4’ Kakà con eleganza combina con Balotelli, che non riesce a servirgli poi il pallone di ritorno con altrettante precisione. Dopo un giro di lancette Gabriel Silva penetra nell’area rossonera e serve Bruno Fernandes, che però scivola al momento della conclusione; su capovolgimento di fronte arriva il gol del Milan: al 6’ traversone dalla destra di Birsa, Robinho liscia la palla, ma Balotelli non sbaglia e mette la palla in rete. Reazione immediata dei friulani, che conquistano un corner con il tiro di Badu messo in angolo da Abbiati. All’11’ Birsa dopo un tunnel su Lazzari viene atterrato dal centrocampista: Kakà calcia una punizione insidiosa, ma Brkic con i pugni allontana la sfera. Al 15’ è De Jong, dopo un’azione piuttosto elaborata dei rossoneri, a provare la conclusione, ma la palla finisce tra le braccia del portiere bianconero. Al 20’ il primo tentativo di Muriel, che colpisce male in corsa con il destro, mandando la palla a lato. Ci riprova dopo un minuto l’attaccante sudamericano, ma riesce a guadagnarci solo un calcio d’angolo, sugli sviluppi del quale Danilo prova a calciare, ma la palla finisce sul fondo. Al 30’ attacca in contropiede l’Udinese con Badu, che poi serve Bruno Fernandes, il quale prova la conclusione, che sbatte su Zapata. Primo vero tiro dell’Udinese al 33’ con Badu, che ci prova con un forte destro. Bell’azione di Bruno Fernandes, che parte in contropiede dopo il liscio di De Jong e poi calcia in porta, trovando però l’attento Abbiati. In crescita l’Udinese, che trova il pareggio al 41’: Widmer punta in velocità Emanuelson, lo supera, ma viene steso in area di rigore dall’olandese; Guida non ha dubbi e fischia il calcio di rigore, trasformato poi in rete da Muriel. Al 42’ rumoreggia il pubblico di San Siro per l’intervento di Brkic, che rischia bloccando una palla innocua ai limiti dell’area.

SECONDO TEMPO – Riparte con lo stesso piglio dei minuti finali della prima frazione di gioco l’Udinese, che al 51’ prova a sfruttare un altri rinvio sbagliato di Abbiati con Bruno Fernandes, che però sbaglia la misura del cambio di gioco per Badu. Bell’azione combinata tra Bruno Fernandes, Muriel e Lazzari al 58’: il primo imbecca l’attaccante, che di tacco serve in area il centrocampista, il quale però non riesce a piazzare la palla, che finisce agilmente tra le mani di Abbiati. Uscita sbagliata di Brkic dopo un minuto, che poteva favorire Balotelli, che però non riesce ad impattare. Capovolgimento di fronte ed è il Milan a rischiare grosso per l’errore di Mexes, che ha consentito all’Udinese di affacciarsi nuovamente nell’area di rigore rossonera, ma Muriel aspetta troppo e perde l’occasione per tirare. Subito pericolosissimo Pereyra, che, entrato da poco, sfiora il gol al 69’ con un tentativo “volante”. Risponde Balotelli con un tiro da 25 metri, che però non impensierisce l’Udinese. Bella parata di Brkic al 73’, quando riesce a coprire il palo e a respingere il potente tiro su punizione di SuperMario. Incredibili i due errori clamorosi di Pereyra e Muriel, che in contropiede potrebbero completare la rimonta, ma in area di rigore “lisciano” l’occasione per il tiro. Continua il pressing dell’Udinese, che al 75’ potrebbe segnare con Heurtaux, il cui colpo di testa finisce però alto sopra la traversa. La rimonta si concretizza al 77’, quando Nico Lopez, dopo una percussione centrale, calcia nell’angolino con un sinistro dal limite. Piovono fischi a San Siro per la prestazione deludente dei rossoneri, che al 91’ ci prova con un destro al limite di Balotelli.

Clicca qui per leggere le nostre pagelle!