Coronavirus, la moglie di Arteta: «Avrebbe comunque lavorato»

Arsenal Arteta Guardiola
© foto www.imagephotoagency.it

La moglie del tecnico dell’Arsenal Arteta ha parlato delle condizioni di salute del marito dopo la positività al Coronavirus

Lorena Bernal, moglie dell’allenatore dell’Arsenal Mikel Arteta, ha rassicurato tutti sulle condizioni del marito, risultato positivo al Coronavirus: «Voglio ringraziare tutti coloro che hanno inviato, messaggi, e-mail e chiamate, davvero è stato travolgente. Capisco anche che vogliate sapere cosa stia succedendo. Mio marito si sente bene, sta bene. È vero che aveva i sintomi del virus ma i sintomi non gli avrebbero mai impedito di andare a lavorare in una situazione normale».

«Avrebbe appena preso un ibuprofene o un paracetamolo e sarebbe andato a lavorare così davvero, non è niente di grave. Un po’ di febbre, mal di testa, ma questo è tutto. Questa è la sua esperienza. Io e i miei figli stiamo perfettamente bene. Apparentemente il virus non è letale. Potrebbe essere per un certo numero di persone, ma la maggioranza lo attraverserà con sintomi lievi».