La nuova vita di CR7: prima panchina dopo 5 anni e primo gol di testa

La nuova vita di CR7: prima panchina dopo 5 anni e primo gol di testa
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo alla prima panchina dopo 5 anni. Il portoghese riposa ma è decisivo negli ultimi 25 minuti

Non gli succedeva dal­l’11 maggio 2013, da Espanyol­-Real Madrid 1­-1, trentacinque minuti più recupero al posto di Kakà. Un mese prima, contro il Levante, aveva segnato l’ultimo gol della carriera dalla panchi­na. Cristiano Ronaldo ha vissuto uno strano 26 dicembre a Bergamo. Il portoghese ha guardato i suoi dalla panchina per i primi 45 minuti, come un ‘banale’ panchinaro. Poi si è scaldato e negli ultimi 25 minuti è entrato in campo, con la Juventus sotto di un gol e di un uomo. Serviva la scossa e il campione bianconero l’ha data, ancora una volta.

«Que­st’anno ci sono state tre partite in cui siamo stati in difficoltà: Juve-­Napoli, Empo­li-­Juve e Atalanta­-Juve. Non è un caso che, nel momento di difficoltà, per tre volte Cristia­no abbia fatto Cristiano. Si può essere decisivi anche in 20 mi­nuti» ha detto Giorgio Chiellini, difensore e capitano bianconero. In 25 minuti, non più di 5 passaggi per CR7 ma un gol e un quasi assist. Cristiano ha giocato da centravanti e ha segnato il suo primo gol di testa da quando è in Italia, la sua dodicesima gemma nella nostra Serie A, il tredicesimo della sua avventura juventina.