Diritti tv Serie A, risolto il contratto con Mediapro: triennio 2018-2021 a Sky

VAR
© foto www.imagephotoagency.it

Diritti tv Serie A 2018 21, ieri è arrivata la svolta: risolto il contratto con gli spagnoli di Mediapro per l’assenza di fideiussioni, triennio verso Sky

Ieri la svolta per i diritti tv della Serie A per il triennio 2018 21: la Lega ha deciso di risolvere il contratto con gli spagnoli di Mediapro per non aver presentato le garanzie previste dal bando per il triennio in questione. Come sottolinea Repubblica, per l’azienda iberica ci sarebbe ancora una possibilità di tornare in corsa: dovrebbe presentare entro sette giorni una fideiussione bancaria da un miliardo e 300 milioni di euro. Sicuramente si aprirà un contenzioso legale, con Mediapro che chiederà il rimborso dell’anticipo di 64 milioni versato.

Per quanto riguarda l’assegnazione dei diritti televisivi, già domani potrebbe essere pubblicato l’invito a partecipare una trattativa privata, entro l’8 giugno 2018 verranno invece pubblicati i pacchetti definitivi e quattro giorni più tardi le buste con le offerte. Le cifre? Attorno ai 950-970 milioni di euro più i diritti di archivio. Repubblica sottolinea che Sky ha rassicurato Giovanni Malagò che non ci sarebbero problemi a trovare un’offerta in linea con le attese dei presidenti a fronte di un’asta per prodotto (eventi in esclusiva). Attesi aggiornamenti nei prossimi giorni: triennio 2018 21 verso l’emittente satellitare…