Connettiti con noi

Focus

Do You Remeber? Atalanta-Cremonese come una volta, Giroud come Altafini

Pubblicato

su

Le coincidenze storiche della sesta giornata di Serie A: questo Giroud ricorda Altafini, Immobile e il Verona storia senza fine

La massima coincidenza tra il presente e il passato si è registrata nella sesta giornata di Serie A si è registrata in Atalanta-Cremonese. L’ultima volta che le due squadre si erano incontrate era finita 1-1. Era il 1996 e tra un gol e l’altro, dopo la mezz’ora di gioco, erano trascorsi solo 4 minuti. É esattamente ciò che è successo 26 anni dopo: con un lievissimo anticipo, Demiral e Valeri hanno confezionato lo stesso risultato – sempre con 240 secondi tra uno e l’altro – come fecero Pisani e Maspero.

Altre similitudini, alcune molto lontane nel tempo, altre decisamente vicine. L’Inter ha piegato il Toro nei minuti conclusivi. Un 1-0 così si era avuto nel 1966-67, con gol di Dotti in zona Cesarini. Ancora più indietro si deve andare per vedere un Sampdoria-Milan dall’andamento simile, con 1-0 rossonero all’intervallo, pareggio blucerchiato e gol della vittoria del Diavolo. La sequenza Messias-Djuricic-Giroud l’avevano già prodotta l’8 dicembre del 1963 Altafini, Da Silva e ancora il grande José. Che in quell’anno, va ricordato, aveva giù regalato la Coppa dei Campioni al Milan con un’altra doppietta, a Wembley.

Veniamo a tempi più recenti. Il Bologna ha rimontato e scavalcato la Fiorentina come nel 2013, quando Ljajic portò avanti i viola e la reazione dei padroni di casa si concretizzò con i gol di Motta e il greco Christodoulopoulos, conosciuto anche come Lazaros. Quanto a Lazio-Verona 2-0, già 5 campionati fa era finita così e Immobile aveva segnato 2 delle sue 29 reti che gli permisero di laurearsi capocannoniere con Icardi; stavolta metà del compito se l’è assunto Luis Alberto, che all’epoca a Ciro confezionò un bell’assist. Insomma, i due funzionano sempre.

Chiudiamo con ben 4 inediti, oltre alla gara tra Lecce e Monza che in Serie A non si è mai giocata. Il Napoli ha rotto la maledizione dello Spezia dopo le 2 sconfitte del 2021. La Salernitana ha pareggiato per la prima volta con la Juve a Torino e Candreva ha segnato il primo gol dopo 4 incontri tra le due squadre. La Roma ha conquistato Empoli per la terza volta di fila e mai nei suoi 9 successi complessivi aveva prevalso 2-1. Infine, l’Udinese conferma di avere un’ottima tradizione con il Sassuolo – 4 vittorie a 1 a Reggio Emilia – e il 3-1 di quest’anno è l’affermazione con il maggior scarto registrato.

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.